Milan tra rincorsa al Napoli in Serie A e sfida al Tottenham in Champions

Con il campionato del Mondo agli sgoccioli, i riflettori tornano puntati sulla Serie A e sui campioni d’Italia in carica. Per tutti i bookmakers ad iniziare dai più quotati come 22Bet Italia il Diavolo rossonero può fare un 2023 in crescendo. Del resto nulla è perso per i rossoneri di Pioli.

Il Milan è già al lavoro. Fra meno di un mese si fa sul serio. Il menù del 2023 prevede una seconda parte della stagione da protagonista tra rincorsa al Napoli in Serie A e sfida al Tottenham in Champions League. Il tempo giova a mister Pioli che deve recuperare giocatori importanti come Zlatan Ibrahimović e Mike Maignan.

Il portierone francese è out da 3 mesi per l’infortunio al polpaccio e il problema al soleo. Mike Maignan sta recuperando progressivamente ma non si sta allenando con il gruppo. Il portiere ha saltato il Mondiale con la Francia. Mister Stefano Pioli non vuole affrettare i tempi. Potrebbe tornare il prossimo 30 dicembre, prima della fine dell’anno. Potrebbe rientrare con la Salernitana il prossimo 4 gennaio. Maignan potrebbe essere schierato tra i pali contro i campani. In alternativa si scalda Tatarusanu.

È invece pronto Zlatan. “Mi sento giovane. E sono al Milan per aiutare in tutti i modi, non ho l’ego di voler fare tutto io”. Parole di Ibrahimovic, rilasciate a Milan TV, per il format “On the pitch” dedicato agli assist. Lo svedese detiene il record di assist più “anziano” nella storia del Milan, fornito a 41 anni. “E’ un record per vecchietti e io mi sento giovane. Ma è bello. Importante per me è vincere la partita, io faccio di tutto per aiutare, lo poi lo faccio da vecchio va bene”. Zlatan ha raccontato di avere pensato al Milan già ai tempi in cui era in Olanda: “Già ai tempi in cui giocavo nell’Ajax il Milan era incredibile, tutti volevano giocarci, per via dei grandi giocatori che c’erano e per tutto quanto vincevano”. “Sono al Milan per dare tutto e aiutare i compagni a migliorare, avere successo e capire cosa facciamo: è un sacrificio, un lavoro e un impegno per vincere, non lo facciamo per perdere tempo”.

Il Milan sarà a Dubai dall’11 al 20 dicembre per “dieci giorni di preparazione sul campo in vista dei prossimi impegni ufficiali”, come si legge nella nota del club rossonero. Il Milan parteciperà a un torneo, che prevede per ogni gara anche una speciale sessione di calci di rigore, che li vedrà affrontare il 13 dicembre l’Arsenal, attuale capolista della Premier League, e il 16 dicembre il Liverpool.