Corsico. Angelo Alas Delas travolto e ucciso da un suv

Angelo Alas Delas è morto investito a Corsico mentre attendeva il bus alla fermata. È spirato all’ospedale Niguarda di Milano. Era stato ricoverato in codice rosso con fratture varie ed un gravissimo trauma cranico.

Oltre al ragazzo di 23 anni sono rimasti feriti due sedicenni, le cui condizioni sono gravi ma meno preoccupanti. Il primo, ancora in prognosi riservata, ha fratture al bacino, a un femore e a un piede. L’altro è all’ospedale San Carlo di Milano con tibia e perone spezzati e contusioni in varie parti del corpo.

I tre pedoni sono stati investiti mentre si trovavano alla fermata. L’investitore è un italiano di 26 anni. Il conducente ha perso il controllo del suo veicolo appena raggiunto il cavalcavia di viale Liberazione.

L’auto si è schiantata contro la fermata, proseguendo la folle corsa parecchi metri più avanti dopo aver travolto delle auto parcheggiate. Per lui dovrebbe essere presto formalizzata l’accusa di omicidio stradale. Cresce il sospetto che il ragazzo stesse utilizzando il telefono al momento dell’incidente.