Uniqlo apre a Milano: inaugurazione in piazza Cordusio

Tempo di nuove aperture in città. Venerdì 13 settembre Uniqlo apre a Milano il primo negozio in Italia. I giapponesi del fast fashion hanno scelto di aprire in piazza Cordusio 2, a metà strada tra il Duomo e il Castello Sforzesco, di fianco a Starbucks.

Nell’imminenza dalla Fashion Week l’azienda nipponica farà di un bellissimo palazzo Novecentesco milanese la sua sede con una superficie di vendita di all’incirca 1.500 metri quadrati, distribuiti su tre piani, dove si potranno acquistare i best seller donna, uomo e bambino firmati Uniqlo. L’apertura del nuovo negozio è prevista per le ore 10 di venerdì 13 settembre. “Prima del taglio ufficiale del nastro saremo lieti di offrirti una deliziosa colazione tradizionale, una performance live, regali esclusivi ai primi clienti ad entrare instore e offerte speciali su articoli selezionati in negozio” scrive Uniqlo su Facebook.

Uniqlo apre a Milano: perché è così speciale?

Nato nel 1949 ad Ube, in Giappone, Uniqlo è poi volato in America per spopolare a New York pochi anni più tardi, grazie al suo stile basic ma elegante, innovativo e funzionale. Il concept di Uniqlo è quello di creare un guardaroba casual che però possa durare nel tempo. Qualità e funzionalità sono le parole chiave che usa Yukihiro Katsuta, vice presidente senior del gruppo, per un brand che possa soddisfare i bisogni quotidiani di ognuno di noi, adattarsi al nostro lifestyle personale, e attraverso il quale sia possibile esprimere la propria individualità; il tutto in un’ottica ecosostenibile.

L’Italia è il decimo paese europeo dove Uniqlo sarà presente. Il marchio possiede 90 negozi in Europa e oltre 3 mila punti vendita nel mondo. L’apertura del primo negozio Uniqlo a Milano fa parte di un piano di riqualificazione più grande del quartiere finanziario milanese attorno a piazza Cordusio. L’apertura di Uniqlo, infatti, arriva un anno dopo quella di un altro colosso mondiale, Starbucks, che ha scelto Milano come indirizzo della sua prima caffetteria italiana.