Come arredare un bed and breakfast: consigli per gli host milanesi

Sono tanti gli host milanesi alla ricerca di suggerimenti, proposte su come arredare un bed and breakfast. C’è chi ha già aperto l’attività e chi, invece, parte da zero. L’arredamento è molto importante. “Servono molte idee ma anche molta essenzialità per arredare al meglio un bed and breakfast, perchè, se da un lato esistono molte persone che amano il lusso e lo sfarzo e anche gli allestimenti un po’ pacchiani, ne esistono altrettante che prediligono l’essenziale, purché non manchi nulla”. E’ quanto si legge sulla guida online Bed & Breakfast di successo.

Come arredare un bed and breakfast per creare la giusta intimità

“Qualsiasi tipo di arredamento si decida di scegliere – scrive Omar Cecchelani sul portale tematico bedandbreakfastdisuccesso.it – dovrà essere, al pari dell’intera struttura, conforme alle norme di sicurezza igienico sanitarie vigenti, con finestre in tutti gli ambienti, bagni con areazione forzata se non muniti di finestra, una sala con cucina comune per i pasti e dove sarà servita la colazione e, soprattutto, i servizi per i disabili”.

Il rispetto delle leggi è la linea guida basilare per scegliere l’arredamento di un bed and breakfast. Chiaramente è necessario decidere il target di clientela su cui puntare. Se invece si desidera comunque rinnovare i locali sarebbe indicato arredare in base della clientela che abitualmente già soggiorna.

Come arredare un bed and breakfast: consigli per i diversi ambienti

Sul portale tematico bedandbreakfastdisuccesso.it si trovano tantissimi consigli utili ad iniziare dalla parte esterna del B&B, importante quanto l’interno. L’ideale sarebbe uniformarla allo stile degli interni. Un’insegna e un logo accattivanti aiutano tantissimo il business. Il nome della struttura deve essere indicato e visibile sempre, sia di giorno sia di notte. Tra gli aspetti più importanti ci sono le pareti esterne della casa che devono essere in buone condizioni. La vernice va rinnovata con regolarità. Mai trascurare il giardino e l’accesso alla casa. Se possibile installare giochi o un’accoglienza per le famiglie, l’arredamento sarà più completo.

La stanza di ingresso al B&B è la prima cosa che gli ospiti vedono. “Questo ambiente necessita di una particolare attenzione ancor più che la parte esterna della struttura. Se si dispone di una veranda con una porta, assicurarsi che questa sia facile da aprire, l’ultima cosa da fare sarebbe quella di far venire l’ernia ai tuoi nuovi ospiti” sottolinea Cecchelani in un interessante post sulla tematica dell’arredamento dei bed and breakfast.

Le camere per gli ospiti devono rispondere sia al design sia alla praticità e comodità. Vanno garantiti agli ospiti la sicurezza e il comfort. L’ambiente deve essere tranquillo e isolato da un punto di vista termico e acustico.

Molto importanti sono letti lunghi e comodi, materassi nuovi e non spezzaschiena, una scelta di cuscini per i più esigenti sarebbe consigliabile. Ai lati del letto servono i comodini.

Un armadio guardaroba serve in ogni camera per fare svuotare le valigie degli ospiti, uno specchio, non solo in bagno. Scrivania con sedia, un posa valigie, luci e cestino per la carta non devono mancare mai. Un televisore, una radio e prese di corrente sono indispensabili.

Mai trascurare il bagno. Oltre alla biancheria è consigliabile offrire anche dei prodotti per l’igiene personale, facendoli trovare in un cestino di vimini o un vassoio per incentivare il cliente a provarli.

La cucina è il luogo in cui la mattina ci si raccoglie per la colazione ed ha un’importanza notevole nell’economia dell’esperienza degli ospiti. I tavoli dovranno essere separati l’uno dall’altro con una distanza che consenta agli ospiti di potersi spostare senza urtare chi sta facendo colazione o, in alternativa, per le strutture più piccole si potrebbe pensare ad un unico tavolone con più posti per favorire la convivialità tra gli ospiti. Per gli approfondimenti vi suggeriamo di consultare il portale tematico Bed & Breakfast di successo.