Il Milan soffre rimonta e torna a vincere

A Genova Il Milan soffre rimonta e torna a vincere. Il Genoa precipita nel dramma, mentre il Milan (e Giampaolo) si rianimano, ritrovando il successo dopo tre sconfitte consecutive. Reina da colpevole per il gol dell’uno a zero genoano a eroe per il rigore parato a Schone nel recupero della ripresa.

L’1-2 finale del Ferraris racconta di un Grifone che s’illude del riscatto per pochi minuti, quanto passa fra il gol di Schone su punizione a fine primo tempo (papera di Reina, che aveva sostituito Donnarumma k.o. nel riscaldamento) e la rete di Theo Hernandez che in avvio di ripresa restituisce ai rossoneri la fiducia perduta, prima della rete decisiva di Kessié su rigore (mani di Biraschi, poi espulso, rilevato dalla Var). Diventa a rischio la posizione di uno sfortunato Andreazzoli, che paga lo scarso rendimento in termini di risultati (un punto nelle ultime cinque partite), anche se la malasorte ha avuto un peso importante.

All’improvviso il Genoa si risveglia. Ghiglione impegna Reina al 37′, poi ci prova Pajac, fino alla punizione-gol di Schone, che approfitta dell’errore del numero uno rossonero. Romero manca il bis, prima del pasticcio rossoblù nel recupero. La panchina genoana si agita per la mancata interruzione del gioco con Pinamonti a terra colpito alla testa e ne fa le spese Saponara, espulso.

Giampaolo azzecca tutto nella ripresa. Dentro Leao al posto dell’ex Piatek e Paquetà, che rileva Calhanoglu. Rossoneri più propositivi, e infatti l’uno-due degli ospiti è micidiale. Al 7′ Theo Hernandez trova il pari sfruttando un’ingenuità clamorosa del Genoa, che si avvede in ritardo di una punizione battuta a sorpresa da Paquetà, che lancia il francese in gol, sorprendendo Radu sul primo palo. Fino all’episodio che rovescia la partita. Il tocco di mano di Biraschi (pescato dalla Var) costa il rosso al difensore genoano e Kessie (12′) va a segno dal dischetto.

Al 34′ anche il Milan rimane in inferiorità per il doppio giallo a Calabria. Il Genoa tenta di riacciuffare il pari con Pandev, che si aggiunge a Favilli e Kouame in attacco. Il macedone serve al 44′ un pallone in area per Kouame, a contatto con Reina: rigore, confermato dalla Var. Reina intuisce il tiro di Schone dal dischetto e salva la vittoria rossonera. Sulla panchina arriva un nuovo rosso a Castillejo per proteste. Ma la vittoria milanista è già in cassaforte.