Moustafa El Chani uccide Mara Facchetti poi si impicca

Due cadaveri sono stati ritrovati ad Azzano Mella nel Bresciano. Moustafa El Chani, 32 anni di origine marocchina, è stato trovato impiccato in un parco pubblico. Mara Facchetti, italiana di 46 anni di Brandico, è stata rinvenuta abbandonata senza vita nelle campagne dello stesso paese della Bassa.

Moustafa El Chani aveva annunciato con un messaggio su Facebook ad un’amica di volere uccidere la donna, con la quale aveva un rapporto da tempo, trovata senza vita in campagna. I due erano residenti a Brandico, paese a pochi chilometri di distanza dal luogo dove si è consumato l’omicidio suicidio.

A trovare per primo il cadavere dell’uomo nel parco di via Niga un tecnico comunale che stava effettuando un sopralluogo nell’area verde. Quando si è accorto del cadavere dell’uomo ha immediatamente ha chiamato i soccorsi, mentre alcuni residenti nelle cascine di Azzano hanno avvertito i carabinieri della presenza di un’auto con tracce di sangue dove invece è stata trovata la donna uccisa. Sul posto i carabinieri e i magistrati della procura di Brescia.