Milan umiliato dall’Atalanta: i rossoneri subiscono 5 reti

Il Milan umiliato dall’Atalanta passerà un Natale amarissimo. Il Diavolo subisce la peggiore sconfitta stagionale e chiude un 2019 senza botti. L’Atalanta di Gasperini invece passerà un buon Natale.

Gara condotta esclusivamente dall’Atalanta. La squadra di Gaso passa già al 10’. Gomez parte da sinistra, si libera di Conti con un tocco sotto, e scaraventa di destro all’angolo. Per il raddoppio servono altri 15’ della ripresa, in cui l’Atalanta aveva continuato a mantenere il comando. L’azione di Gosens parte da sinistra e sul tiro a rientrare trova l’inserimento perfetto di Pasalic. Segna e da ex non esulta.

I nerazzurri arrivano al tris dopo appena due minuti, tempo nel quale Pioli aveva mandato in campo Piatek per Bonaventura. Il tentativo di rinforzare l’attacco è caduto sotto i colpi di Ilicic. Destro imparabile dopo aver seminato la difesa. Il pubblico accompagna i tocchi della Dea infierisce sui tifosi ospiti gridando Serie B. Ilicic cala il poker con una conclusione potente, stavolta con il suo piede, il sinistro.

L’Atalanta è travolgente. Esce Ilicic ed entra Muriel, che aumenta il conto dei gol a 5 su azione personale, liberandosi di Donnarumma in uscita. Gigio nega il 6-0 a Gosens e l’arbitro La Penna ordina un solo minuto di recupero. Il Milan non funziona: la difesa crolla, il centrocampo non regge, l’attacco è inesistente. Il mercato rossonero, vista l’ultima prestazione della squadra, dovrà essere decisamente consistente. Ibra, fermo da metà novembre, non può essere la soluzione ai problemi.