Fermenti lattici per bambini: rafforziamo il benessere intestinale dei più piccoli

L’intestino dei più piccoli è molto delicato e talvolta soggetto a disturbi intestinali. Possiamo contribuire al benessere intestinale dei nostri bimbi con fermenti lattici adeguati. Vediamo in che modo.

Problemi intestinali: perché insorgono?

All’intestino sono associate le importanti funzioni di produzione delle feci e riassorbimento dell’acqua. L’intestino svolge un ruolo fondamentale nel corpo umano:

  • Elimina sostanze di scarto;

  • Mantiene l’equilibrio idrico del nostro organismo.

Nell’intestino vivono miliardi di microrganismi, sia buoni sia potenzialmente dannosi, in equilibrio tra loro. Essi svolgono l’importante funzione di creare una barriera contro patogeni esterni, contrastando così l’insorgenza di varie malattie. Il nostro intestino è un organo molto delicato, bersaglio di stress, tensioni, disordini, eccessi. È perciò molto importante preservarne il fisiologico funzionamento. Un intestino in equilibrio, significa un organismo in salute.

Cosa succede quando l’equilibrio intestinale si altera? La fisiologica microflora subisce sensibili modificazioni: si parla di disbiosi intestinale. Possono insorgere vari disturbi riguardanti il tratto gastrointestinale. I fermenti lattici sono i batteri buoni che entrano in gioco per contribuire a rafforzare la barriera intestinale contro l’azione aggressiva dei patogeni e ristabilire il fisiologico equilibrio intestinale.

Come agiscono i fermenti lattici sull’intestino dei più piccoli?

L’equilibrio intestinale è fondamentale fin dalla nascita. L’intestino di un neonato è “sterile”, cioè privo di flora batterica, ma pieno di meconio, il contenuto intestinale presente nel feto. Si tratta di una sostanza verdastra e vischiosa, eliminata dopo la nascita, entro il primo giorno di vita.

Il latte materno è la prima fonte di fermenti lattici per il neonato. Attraverso l’allattamento al seno, i batteri buoni entrano nel sistema gastroenterico, con la funzione di colonizzare l’intestino del neonato, dando origine alla flora batterica, diversa da individuo a individuo.

I batteri che fisiologicamente costituiscono la flora promuovono molti processi vitali, indispensabili per il corretto sviluppo del bambino e per la salute di tutto l’organismo. È utile integrare la dieta dei bimbi con un supplemento di fermenti lattici vivi. Possiamo scegliere i fermenti lattici Yovis che, con la loro azione probiotica:

  • Contrastano l’azione dannosa dei microrganismi patogeni;

  • Rendono più resistente la barriera intestinale;

  • Stimolano la risposta immunitaria del nostro organismo;

  • Esercitano un’azione antinfiammatoria sulle pareti intestinali.

Inoltre, l’assunzione di fermenti lattici vivi può contribuire a:

  • Ridurre o alleviare l’intolleranza al lattosio e le allergie alimentari,

  • Contrastare la diarrea dovuta a diverse cause tra cui uso di antibiotici, condizioni sfavorevoli in viaggio o malattie intestinali infiammatorie.

I bambini, infatti, sono spesso soggetti a episodi di diarrea, cioè a numerose scariche di feci abbondanti e poco formate. Spesso la diarrea nei bimbi si accompagna a mal di pancia, irritabilità, febbre e vomito. Oltre ad assumere fermenti lattici vivi, sarà importante prevenire la disidratazione, frequente e pericolosa nei bimbi con diarrea. In che modo? Somministriamo al nostro piccolo più liquidi: acqua, latte (in caso di neonati), camomilla, soluzioni per reintegrare i sali minerali, su indicazione del pediatra di riferimento.