Un agente della Polizia locale si è ucciso a Palazzolo

Un agente della Polizia locale di 43 anni si è ucciso a Palazzolo nel Bresciano. Il quarantenne si è sparato con la pistola d’ordinanza. L’uomo era finito tra le polemiche qualche giorno fa pere aver parcheggiato l’auto della Polizia in un posto riservato ai disabili a Bergamo vicino ad una sede universitaria.

L’agente era stato preso di mira sui social, si era scusato e si era anche auto multato. Al momento però non è stato specificato se l’uomo ha lasciato un biglietto per spiegare i motivi del gesto.

Il presidente dell’Anmic orobica e membro del direttivo nazionale, aveva denunciato un’auto della Polizia locale di Palazzolo parcheggiata in un posto per disabili. Scattata una foto, l’ha pubblicata sul suo profilo Facebook facendo scoppiare le polemiche. Alla fine l’agente responsabile ha chiesto scusa. “Non ho parole per esprimere il mio rammarico. Non era mia intenzione, ma purtroppo mi sono confuso con la segnaletica”. A distanza di pochi giorno il tragico epilogo.