Il blackjack: uno dei giochi maggiormente praticati per il casinò online

Quando di parla di casinò i primi giochi che ci vengono in mente sono i più semplici e legati alla probabilità, come la roulette o le slot machines. Per gli amanti del tavolo verde che preferiscono invece le sottigliezze della strategia, il blackjack rimane uno dei più amati e giocati, soprattutto se si parla di giocare online.

Che amiate giocare a blackjack online o preferiate farlo dal vivo, il risultato non cambia: si tratta di un gioco sempre coinvolgente, ad alto tasso di emozione.

Regole semplici da imparare in poco tempo, tanta adrenalina e velocità e una grande scelta per quanto riguarda le varianti su cui cimentarsi lo hanno reso infatti uno dei giochi preferiti nei casinò online.

Il gioco in cui il numero 21 è il protagonista ha, come molti altri giochi di carte, una storia abbastanza misteriosa, anche se pare che le sue origini siano francesi. Pare infatti che prenda spunto dal Vingt et un, molto simile al Blackjack attuale e praticato fin dal 1700 in Francia. Il Blackjack invece sembra derivare il suo nome non dal punteggio ma da una regola introdotta nella versione britannica del gioco, in cui ottenendo il 21 con un jack e un asso di spade si otteneva un bonus extra rispetto alla normale vincita.

Un ruolo chiave nella sua popolarità lo hanno invece avuto gli Stati Uniti, conquistati rapidamente dopo essere approdato nella mecca dei casinò, Las Vegas, in cui divenne in pochissimo tempo uno dei giochi irrinunciabili e più amati in assoluto.

Nel giocare a blackjack online come in quello sul panno verde esistono molte varianti di gioco, che si distinguono principalmente per le regole del banco: per questo quando si decide di iniziare una partita è bene conoscere a fondo sia le regole basilari che quelle specifiche di ogni casinò.

Come dicevamo uno dei segreti del successo del blackjack sta certamente nella sua semplicità ma non dimentichiamo anche il ruolo molto particolare che gioca il banco, che mantiene infatti un margine piuttosto ridotto.

Nel Blackjack infatti si gioca sempre contro il banco, puntando la propria scommessa all’inizio di ogni giocata, a prescindere dalla variante con cui ci stiamo cimentando tra le oltre cento disponibili.

Una volta fatta la propria puntata vengono distribuite le carte: le due del giocatore entrambe scoperte mentre una coperta e l’altra visibile quelle del banco.

A questo punto il giocatore, valutando la posizione del banco e la propria mano, può chiedere un’altra carta oppure lasciare la giocata: per vincere, basta battere il punteggio delle carte del banco, senza mai superare nella somma il numero 21, cifra oltre la quale si sballa e si perde la mano.

Le regole sono quindi piuttosto facili da memorizzare e con una buona gestione della strategia, il giocatore scommette praticamente alla pari contro il banco.

Se infatti il banco parte avvantaggiato dalla meccanica decisionale che lo vede muoversi sempre dopo il giocatore, questo si compensa grazie alla regola del 17. Inoltre, una buona norma è quella di tenere sempre a mente la componente matematica di base del Blackjack, facendo attenzione alle probabilità statistiche legate a figure e numeri, per godersi una partita con un ruolo da protagonista.