Il Milan conta di avere Ibrahimovic già contro la Roma, l’Inter vuole tornare in corsa

Si torna in campo e a Milano si cerca la rimonta sia in casa Inter sia tra i Diavoli del Milan. Obiettivi differenti, ma motivazioni identiche per vincere e centrare i propri obiettivi stagionali. L’Inter di Conte punta a rimettersi in corsa per lo scudetto, il Milan di Pioli guarda ad un posto in Europa. Tornano le grandi sfide che interessano non solo gli italiani ma anche gli stranieri. Per tutti i bookmakers stranieri Italia è sinonimo di gare di alto livello su cui fare scommesse. Nonostante saranno gare a porte chiuse lo spettacolo infatti sarà garantito da calciatori di primo livello.

Proprio sui top player come Zlatan Ibrahimovic punta il Milan per tornare in alto. Lo svedese continua in Italia il percorso di recupero per l’infortunio al polpaccio rimediato durante l’allenamento del 25 maggio scorso. L’obiettivo di Ibra è di esserci già nella gara contro la Roma del 28 giugno prossimo. Il Milan però non vuole rischiare ricadute e non forzerà i tempi del rientro.

Ibrahimovic vuole giocare ancora e nonostante abbia 38 anni vuole sentirsi ancora il protagonista, non essere affatto di peso. Se non potrà essere al centro del progetto Milan, l’attaccante troverà le condizioni migliori altrove. Via Aldo Rossi per il momento non si sbilancia. Rangnick, allenatore designato, non lo ritiene una priorità. Ma bisognerà attendere il confronto con Gazidis per saperne di più. Tutto dovrebbe schiarirsi entro la fine di giugno ma nel frattempo ha tanto da dare al Milan per trascinarlo in Europa.

Sempre di rimonta si parla in casa interista. Si riparte con la Lazio a -1 dalla Juventus, l’Inter a -9 dalla capolista ma con una gara in meno da recuperare. L’Inter conta alla ripresa del campionato di recuperare la 25esima giornata vincendo e portandosi subito a -6 dai bianconeri e a -5 dai laziali. A quel punto con diversi scontri diretti in vista tutto è possibile. Anche se la Juve rimane la favorita insieme alla Lazio, Lukaku e compagni faranno di tutto per contendere lo scudetto a Sarri e Inzaghi. Del resto la squadra di Conte era partita come l’anti Juve e la rosa a disposizione è all’altezza del compito. Questo sprint finale sarà un vero e proprio tour de force, quindi c’è da ritenere che ci siano tutti i margini per rimonte e possibili sorprese, nella speranza che si arrivi fino in fondo, fino ad inizio agosto. Sarà un impegno importante, si giocherà in media ogni tre giorni e con temperature elevate, ma il calcio non poteva perdere l’opportunità di ripartire. Milan e Inter si vogliono giocare fino in fondo tutte le carte a loro disposizione.