Operaio di Arconate trovato morto nel canale Villoresi a Robecco sul Naviglio

Macabra scoperta a Robecco sul Naviglio. Il cadavere di un operaio è stato trovato nel canale Villoresi, lungo la strada che dal cimitero porta alla frazione di Casterno. La vittima è un cinquantenne residente ad Arconate. A quanto si apprende si è trattato di un suicidio. A confermarlo un biglietto, rinvenuto dai Carabinieri, in cui spiega i motivi dell’estremo gesto.

I Carabinieri della compagnia di Abbiategrasso hanno ricostruito la vicenda. L’uomo sarebbe finito nel canale sabato sera proprio ad Arconate per essere poi trascinato dalla corrente fino alla grata di Robecco sul Naviglio. A fare la terribile scoperta è stato un agricoltore che, non vedendo arrivare l’acqua per l’irrigazione, si è recato al ponticello per vedere cosa fosse successo e ha trovato la grata ostruita dalla presenza di un corpo. Ha allertato subito i Carabinieri e i soccorsi arrivati con i sommozzatori dei vigili del fuoco. Non presentava lesioni evidenti. I Carabinieri hanno avvisato il magistrato di turno e il medico legale e, dopo circa tre ore dal ritrovamento è stato identificato.