Ferragosto 2020 a Milano: aperture di musei civici e mostre, al Castello serata gratuita di Estate sforzesca

Scoprire, o riscoprire, la collezione del Museo del Novecento in piazza Duomo, ripercorrere la storia della Milano più antica al Museo archeologico, nel cuore della Milano romana; visitare la mostra di Maria Cristina Carlini allestita nell’affascinante chiesa sconsacrata di San Sisto, dove ha sede lo Studio Museo dello scultore Francesco Messina; viaggiare intorno al mondo attraverso tra le meraviglie della collezione permanente del Mudec; infilarsi nel quadrilatero della moda, in via Sant’Andrea, per approfondire la conoscenza del settecentesco Palazzo Morando, che racconta oltre un secolo di storia della città. Occasioni di incontro possibili il giorno di Ferragosto grazie all’apertura, dalle 11 alle 18 con orario continuato, di cinque musei civici: Palazzo Morando|Costume Moda Immagine, Museo del Novecento, Studio museo Francesco Messina, Museo archeologico, MUDEC|Museo delle culture.

La prenotazione non è obbligatoria, quindi i visitatori potranno accedere alle collezioni, sempre nei limiti della capienza prevista per ogni fascia oraria, acquistando il biglietto all’ingresso del museo (per i musei a pagamento). La prenotazione – sul sito museicivicimilano.vivaticket.it – resta tuttavia consigliata per tutti i musei al fine di consentire una migliore gestione della visita e assicurarsi l’ingresso.

Sabato 15, dalle 11 alle 19:30, sarà aperto anche Palazzo Reale, che vede allestite nelle sue sale due mostre: “Georges de La Tour. L’Europa della luce”, dedicata al più celebre pittore francese del Seicento e ai suoi rapporti con i grandi maestri del suo tempo (aperta fino al 27 settembre); e “Viaggio oltre le tenebre. Tutankhamon RealExperience”, esperienza immersiva (multimediale ma non solo) alla scoperta dei misteri ultraterreni della cultura dell’antico Egitto (aperta fino al 28 agosto).

Entrambe le mostre sono accessibili con prenotazione obbligatoria, info su palazzorealemilano.it.

Il viaggio nel mondo dell’aldilà degli antichi egizi potrà essere completato e approfondito al Museo archeologico di corso Magenta, dove è allestita la mostra “Sotto il cielo di Nut”, aperta fino al 20 dicembre e visitabile anch’essa con prenotazione obbligatoria, che indaga la relazione tra l’uomo e il divino, nella vita quotidiana e nella visione della vita oltre la morte.

Anche il PAC|Padiglione d’Arte contemporanea resta aperto a Ferragosto, dalle ore 11 alle 20, con “Performing PAC. Made of Sound”, progetto che quest’anno indaga il rapporto tra arte contemporanea e musica, sviluppato attraverso opere video, materiali d’archivio, interventi di artisti, critici e curatori. Ingresso con prenotazione obbligatoria, info su pacmilano.it.

La giornata di Ferragosto si chiude nel Cortile delle armi del Castello Sforzesco, illuminato anche questo sabato sera per accogliere sul palco di “Estate Sforzesca” la storia della canzone, del teatro e del cabaret milanesi. La “Milanesada”, questo il titolo dello spettacolo, vedrà la partecipazione di Enrico Beruschi, Roberto Brivio, Alberto Patrucco, Grazie Maria Raimondi, David Riondino e Franco Visentin. Ingresso gratuito con prenotazione, informazioni su yesmilano.it/estatesforzesca.