Il passaggio del turno per l’Inter diventa in salita ma Conte ci crede

Che peccato! L’Inter di Antonio Conte manca la vittoria contro lo Shakhtar e la situazione si complica. Ma il mister ci crede e secondo Conte l’Inter a Kiev avrebbe meritato molto di più. Il pareggio in extremis del Real sul campo del Borussia Mönchengladbach lascia tutto aperto, ma all’orizzonte c’è la doppia sfida contro gli uomini di Zidane non proprio facile.

“Devo essere soddisfatto per la prestazione che ha offerta dai ragazzi – ha dichiarato il mister in conferenza stampa -, ma lo ero anche dopo il match contro il Borussia. Per quello che stiamo facendo in campo, non veniamo ripagati nella giusta maniera, ma preferisco sapere che la squadra è presente, ha una sua mentalità e voglia di giocare a calcio, di pressare e di essere viva. Stiamo lavorando tanto su questo cambiamento di mentalità per fare la gara a prescindere dall’avversario. Siamo rammaricati per il pareggio perché quando spendi tanti energie, alla quarta partita dopo 10 giorni, non è facile. Adesso bisogna continuare a pensare al campionato per poi preparare la sfida contro il Real”.

L’allenatore vede positivo. “Ci sono degli incontri nei quali se non riesci a vincere è meglio non perderle anche perché lo Shakhtar veniva da un risultato importante contro il Real. Se oggi per una qualsiasi situazione anche sfortunata per noi avessimo perso, loro sarebbero andati a +6. A quel punto la classifica si sarebbe messa male. Abbiamo provato in tutti i modi a vincere e lo Shakhtar ha ripetuto la stessa prestazione fatta contro il Real ovvero si è difeso bene ed è ripartito. Nonostante la loro fase difensiva assai attenta abbiamo creato chances per segnare e abbiamo concesso pochissimo. La squadra sta crescendo e spero in futuro di essere ripagato a livello di risultati”.

La classifica è equilibrata dopo la rimonta nel finale del Real a Mönchengladbach. “E’ un gruppo forte ed equilibrato. Anche il Borussia è temibile e quindi penso che questo sia il girone di ferro della Champions”. Uscirne con la qualificazione agli ottavi per l’Inter non sarà una passeggiata soprattutto dopo i due pareggi ottenuti nelle prime due giornate.