Dal Comune un contributo per sostenere le spese di manutenzione dei tassametri

Sono aperte le procedure riservate ai taxisti milanesi per richiedere il contributo di 50 euro a fondo perduto per la spesa di manutenzione ordinaria del tassametro riferita all’anno 2021. Per far fronte a questa spesa il Comune di Milano ha destinato 250 mila euro complessivi; potranno fare richiesta tutti i titolari di licenza del Comune, presentando fattura elettronica intestata al titolare.

“I tassisti milanesi – spiega Arianna Censi, assessora alla Mobilità – hanno visto ridurre la loro attività dell’80% per le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, per questo l’amministrazione comunale ha ritenuto di prevedere l’erogazione di un contributo una tantum a parziale ristoro del canone manutenzione tassametri versato nell’anno 2021”.

Le tariffe massime del canone di manutenzione annuale dei tassametri, obbligatorio per legge e a totale carico dei titolari di licenza, vengono pagate alle officine autorizzate e possono variare da un costo annuale di 90 euro ad una formula biennale più complessa di 236 euro. Le richieste devono essere presentate in modalità telematica entro e non oltre il 31 marzo 2022 e il contributo, una tantum, verrà erogato entro il 30 aprile 2022.