Cosa faccio della vecchia auto? Le opportunità disponibili anche online senza obbligo di acquisto

Ho un’auto di seconda mano che non uso più e voglio offrirla sul mercato, come posso fare? Salvo avere voglia e tempo da impiegare nella ricerca di un potenziale cliente, il modo più veloce di disfarsi della vecchia auto consiste nel rivolgersi a una concessionaria di auto usate. Alcune di queste infatti ritirano l’auto dei propri clienti, con valutazioni pari al valore di mercato e pagamento immediato. Vediamo come funziona.

Le offerte compro auto

Una buona valutazione
Pagamento immediato

I vantaggi delle offerte dei concessionari che ritirano le auto di seconda mano sono decisamente interessanti, a partire dal fatto di poter ottenere una valutazione realistica e il pagamento immediato, al momento della consegna della vettura all’autosalone.

La formula compro auto usate è oggi disponibile solo presso alcuni concessionari selezionati, che si possono permettere di ritirare la vecchia “quattro ruote” di un privato, effettuando un pagamento immediato, senza obbligare il cliente ad effettuare un altro acquisto, perché sarà quindi il Rivenditore che integrerà il mezzo tra le sue occasioni da commercializzare.

Questa offerta è molto semplice e lineare: si contatta il concessionario descrivendo l’auto, in questa fase si tiene una valutazione di massima; si pattuisce un appuntamento, durante il quale si porta la vettura all’autosalone. In tale sede un esperto effettua una verifica del mezzo, al termine della quale propone al cliente una valutazione finale; se quest’ultimo la accetta può lasciare l’auto e ottenere la somma pattuita, tramite bonifico bancario o assegno.

Molto semplice per tutti

Contatti anche online
A chi può interessare

Stiamo quindi parlando di una soluzione molto semplice, che permette a chiunque di offrire la propria vettura al prezzo migliore possibile. Il tutto senza perdite di tempo, grazie alla possibilità di trovare come liberarsi dell’auto in pochi giorni. Alcuni tra gli autosaloni che offrono questo servizio permettono di inviare i dati dell’auto anche online, altri offrono un semplice contatto telefonico. Sono molti gli italiani che hanno già approfittato di questa proposta, grazie alla rapidità e alla possibilità di conoscere in anticipo la valutazione dell’auto di seconda mano. Si deve anche considerare che negli ultimi tempi molte famiglie hanno ridotto il numero di veicoli a disposizione; chi lavora in smart working non ha più la necessità di avere ogni giorno a disposizione un mezzo di proprietà. Ci sono poi sempre coloro che non hanno ancora deciso come sostituire la vecchia auto, che quindi la portano oggi all’autosalone, per decidere con calma se sceglierne un’altra o se utilizzare abitualmente i mezzi pubblici.

Meno burocrazia, più veloce

Non serve tanto tempo
Il passaggio lo fa il concessionario

Tra i vantaggi correlati alle offerte dei compro auto vi è quello di ridurre drasticamente la burocrazia, almeno quella a carico di chi offre l’auto. Nelle compravendite tra privati è invece necessario occuparsi di una serie di questioni, tra cui firmare l’atto di vendita ed effettuare il passaggio di proprietà. Se si decide per il fai da te queste incombenze burocratiche si traducono in ore e ore di code e adempimenti vari; se invece ci si rivolge a un’agenzia si tratta comunque di sborsare somme non trascurabili. Dal concessionario invece non si deve fare nulla, a parte fornire tutta la documentazione necessaria per il passaggio.