Aperto in via Torino il primo negozio al mondo Jordan World of Flight

In via Torino 21 Nike ha aperto il primo negozio al mondo del sotto-marchio Jordan. “Milano è un posto in cui è stato naturale aprire perché il brand ha radici in Italia” spiega il presidente Craig Williams. “Fu in Italia, a Trieste, che nel 1985 Michael Jordan mandò in frantumi il tabellone del canestro, e indossava le Air Jordan 1. Le Air Jordan 2 sono state prodotte in Italia. E Milano è una delle capitali della moda: le cose che accadono qui muovono tutto il resto”. Il marchio, creato da Nike nel 1984 come linea di calzature sportive dedicata al campione Nba, oggi ha capi sportivi di ogni tipo, per uomo, donna e bambini.

Il Jordan World of Flight è uno spazio di 360 metri quadrati con capi in vendita solo qui, una parete coperta da 40 modelli di calzature sportive, anticipazioni della prossima collezione primaverile in collaborazione con i cereali Wheaties. Uno spazio appartato in fondo al negozio, tra boiserie e divanetti anni Ottanta, ospita fotografie iconiche della carriera di Jordan e vetrinette di cimeli. Tra le fotografie iconiche anche quella del giorno della firma del contratto con Nike.

Al bancone di un piccolo laboratorio a vista è possibile far personalizzare la Jordan Jacket e le Air Jordan 1. Alcuni spazi del negozio sono dedicati alle collaborazioni con artisti e designer, che cambieranno ciclicamente. A firmare i primi capi è il fotografo Tom D. Morgan che ha realizzato una t-shirt su cui è stampata la fotografia del canestro del campo da basket di Parco Sempione. Dietro la cassa un murale dell’artista milanese Stefano Summo ritrae un Michael Jordan trionfante tra i biscioni viscontei. Il mercato delle scarpe da collezione nel 2020 valeva 80 miliardi di dollari a livello globale e nel 2026 potrebbe raggiungere i 120 miliardi.