Industria, Artigianato, Arredamento

Ristrutturazione villa – Quanto cosa e cosa c’è da sapere

La ristrutturazione villa è sempre una cosa abbastanza complicata e impegnativa. Però in alcuni casi la cosa è ancora più complessa perché comunque in generale parliamo di un qualcosa di molto grande dal punto di vista delle dimensioni e diverso quindi da una casa classica, e dove spesso c’è anche uno spazio all’aperto come un giardino parco.

Quindi bisognerà metterci ancora più attenzione rispetto a una classica ristrutturazione di un appartamento; ma soprattutto bisogna fare molte più valutazioni prima di iniziare i lavori proprio perché di base la fatica sarà superiore.

La buona notizia però è che il ventaglio di interventi in questi casi è molto ampio e varierà in base allo stato di partenza di quella specifica villa perché per esempio se parliamo di una villa in campagna chiusa da molto tempo, bisognerà considerare che molto probabilmente ci sarà bisogno di un intervento invasivo che andrà a contemplare l’adeguamento strutturale dell’immobile, nonché la revisione tutti gli impianti.

Ci riferiamo quindi sia quello elettrico sia quello idraulico proprio perché lo scopo sarà quello di ammodernare e soprattutto di mettere a norma gli stessi impianti anche per un motivo legislativo cioè per evitare le multe.

In questi casi inoltre può esserci bisogno di demolire le pareti interne con lo scopo di distribuire gli spazi in maniera più funzionale rispetto alle necessità abitative di quella persona che si rivolge all’azienda.

Molto importanti da valutare sono la riqualificazione funzionale comfort e gli standard odierni nonché l’efficientamento energetico. Per quanto riguarda i costi bisognerà valutare dopo aver parlato con l’azienda che rilascerà uno o più preventivi che dipenderanno dai lavori che sono previsti.

In questo senso sarà importante il contributo delle aziende che dovrà aiutare il suo cliente a prevedere le spese che deve affrontare per quella voglia di ristrutturazione, cercando di capire se, in quel preciso momento nei quali la persona la richiede, ci sono previsti agevolazioni o detrazioni fiscale perché sono cose che cambiano di continuo.

Quali sono i lavori più frequenti che si fanno in questi casi

Diciamo subito che non è facile fare una lista perché quando si tratta delle opere di ristrutturazione, che si possono realizzare relativamente a una villa, l’elenco è veramente molto grande.

Però di sicuro tra gli interventi più comuni abbiamo il rifacimento della facciata o del tetto, ma non solo, perché spesso c’è bisogno di ripensare gli spazi attraverso la devozione alla ricostruzione dei muri.

 Molto importanti saranno le opere di adeguamento strutturale e anche dei lavori di efficientamento energetico che fino a un po’ di anni fa saranno molto richiesti soprattutto perché erano coperti nella maggior parte dei casi dalle agevolazioni del superbonus 110%.

Quando parliamo di questi lavori ci riferiamo nello specifico all’efficientamento energetico, all’installazione di pannelli fotovoltaici o solari o anche a quella che poteva essere una coibentazione dell’involucro.

Inoltre quando si fanno questi lavori di ristrutturazione si lavora anche sull’isolamento acustico e deve essere migliorato ma, come dicevamo prima, si interviene anche per quanto riguarda gli impianti elettrici, termici e idraulici.

in ogni caso la cosa più importante sarà andare a parlare con un’azienda edile di alto livello per capire come procedere con la ristrutturazione.