Trans ucciso a Cinisello: è stato un italiano di 42 anni

Ha un volto e un nome l’autore del delitto avvenuto il 4 febbraio nel Milanese. Il trans ucciso a Cinisello Balsamo era un peruviano di 43 anni. Il suo assassino è un italiano di 42 anni.

Trans ucciso a Cinisello: la mini pistola

L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Monza. Singolare l’arma del delitto: una mini penna pistola. Inoltre il colpo di pistola mortale è stato indirizzato alla schiena un transessuale.

Trans ucciso a Cinisello: omicidio volontario

L’omicidio è avvenuto il 4 febbraio a Cinisello Balsamo (Milano). Il sudamericano era stato trovato dal coinquilino sul letto con del sangue che gli fuoriusciva dalla bocca. L’arrestato risponde di omicidio volontario aggravato.

Inizialmente il medico legale aveva escluso la morte violenta. Poi è stata l’autopsia che ha evidenziato la presenza di un piccolo foro da arma da fuoco sulla schiena. Quindi i Carabinieri di Sesto San Giovanni hanno individuato l’arma usata dall’assassino e hanno rintracciato ed arrestato il killer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *