Milan. Incubo Higuain: starà fuori per tre giornate

Incubo Higuain. Gonzalo ha fallito il suo appuntamento con la gloria, con la rivincita contro i bianconeri che l’hanno parcheggiato al Milan. Il Pipita ha l’occasione della partita. Tira il penalty ma sbaglia. Il portiere polacco si muove molto prima, si tuffa alla sua destra e devia quel tanto che basta per mandare il pallone sul palo.

Gol di Mandzukic, rigore sprecato. Gattuso gli affianca anche Cutrone per dargli una mano. Cristiano Ronaldo, il fenomeno che gli ha preso il posto, segna il 2-0. L’argentino è nervoso. Mazzoleni gli dà il giallo poi sbraita in faccia all’arbitro, si prende il cartellino rosso.

Una domenica nera per Higuain

Incubo Higuain. “Voglio chiedere scusa alla squadra, a Gattuso e ai tifosi per il mio atteggiamento. L’arbitro sa cosa gli ho detto. Mi prendo la responsabilità per quello che ho fatto, non deve succedere più. La mia reazione? Era fallo di Benatia, mi ha fischiato contro e mi ha ammonito. Gli arbitri dovrebbero capire anche il momento dei calciatori”.

“Non sono un robot, sono un giocatore e sono una persona che sente molto certe emozioni… Poi è vero che non sono stato da esempio ai bambini e mi spiace. La solidarietà dei miei ex compagni? Avevo un bel rapporto con loro, sanno che emozioni si provano in campo. Sì, era una partita con emozioni diverse, lo ammetto”.

“Il mio addio alla Juve? Non ho preso io la decisione di andarmene, io avevo dato tutto per la maglia bianconera. Il rigore? Pensavo Szczesny non si muovesse prima. Ha detto che mi conosce? Vero, io lo tiro sempre così, ma era ben angolato e ci voleva una grandissima parata per prenderlo. Complimenti a lui”.

L’attaccante del Milan rischia di saltare diverse partite

Dopo l’espulsione contro la Juventus quante giornate di squalifica potrebbe prendere? Certamente più di una. Un precedente è Udinese-Napoli, quando il Pipita venne espulso. Protestò contro l’arbitro. In quel frangente però arrivò il contatto fisico, che ieri non è avvenuto. Le quattro giornate con cui venne sanzionato vennero poi ridotte a tre. Quella volta l’attaccante aveva già ricevuto il cartellino rosso per doppia ammonizione. L’espulsione contro la Juve è nata dalle proteste.

La squalifica sarà di tre giornate, che potrebbero essere ridotte dopo eventuale ricorso a due. Le partite che Higuain rischia di saltare sono quelle con Lazio in trasferta (sicura), Parma in casa (con ogni probabilità) e Torino in casa (possibile).