Mauro Icardi evita il confronto con lo spogliatoio: Zhang jr irremovibile

Il divorzio potrebbe avvenire già in estate. Non trova soluzione infatti il caso Icardi. L’argentino prosegue nelle terapie al ginocchio destro. Mauro Icardi evita il confronto con lo spogliatoio. L’ex capitano dovrebbe ricucire invece i rapporti rovinati.

Il calciatore sudamericano è “offeso” per il passaggio della fascia ad Handanovic. Lui chiede come condizione indispensabile per tornare un colloquio con Steven Zhang. Il presidente invece è irremovibile. Il patron non ha intenzione di intervenire in una questione che l’ad Marotta sta gestendo in prima persona con l’avvocato Nicoletti.

Scendere a patti con l’argentino significherebbe per Zhang jr sconfessare la linea di condotta del management. Ma Icardi fa presente che, senza l’intermediazione di Steven, lui non tornerà ad allenarsi da qui alla fine della stagione. A farne le spese è Spalletti. Infatti il mister avrebbe un bisogno del suo centravanti. Notizie positive nel frattempo arrivano dall’infermeria. Brozovic può essere a disposizione per il Milan (gli esami hanno escluso lesioni) e Miranda (operatosi alle ossa nasali) può andare in panchina con una maschera.