Pignoramento dei beni di Veronica Lario ex moglie di Silvio Berlusconi

Il Tribunale civile cittadino ha emesso un decreto ingiuntivo per il pignoramento dei beni di Veronica Lario, ex moglie di Silvio Berlusconi. E’ quanto disposto su richiesta degli avvocati dell’ex premier.

Il provvedimento di pignoramento dei beni di Veronica Lario arriva dopo che la Corte di Cassazione a fine agosto aveva decretato che l’imprenditore non dovesse alcun assegno di mantenimento a Lario. Era stata confermata una sentenza del 2017 della Corte d’Appello di Milano che aveva cancellato l’assegno di mantenimento da 1,4 milioni di euro al mese che Berlusconi doveva a Lario secondo una sentenza del 2013 del Tribunale di Monza.

Il quotidiano Repubblica scrive che alla base del decreto di pignoramento ci sia il fatto che, secondo gli avvocati di Berlusconi, “i circa 60 milioni di assegni di divorzio già versati da Berlusconi dal marzo 2014 (il mese successivo alla sentenza di divorzio) al novembre 2017, quando si è pronunciata la Corte d’appello, non fossero soldi dovuti”. La tesi dei legali del Cavaliere è stata accolta e da qui il pignoramento.