Autoscale: ecco perché sono indispensabili per un trasloco sicuro

In vista di un trasloco, è bene affidarsi a ditte specializzate, che operano in sicurezza e secondo le dovute prescrizioni di legge. Traslocare, infatti, non significa soltanto riempire scatoloni con abiti, libri e altri oggetti che si hanno in casa, ma anche spostare mobili e suppellettili, operazione che richiede l’impiego di strumenti specifici, come per esempio le autoscale.

Il sopralluogo, primo step per un trasloco sicuro

Prima di affrontare un trasloco, occorre che la ditta cui ci si rivolge effettui un sopralluogo nella nuova abitazione, per valutare i mezzi che sarà necessario utilizzare e formulare così un preventivo completo che includa tutte le voci di spesa.

Nel caso ci sia bisogno di un’autoscala, ossia quando si devono trasferire mobili di grandi dimensioni ai piani alti, il costo per l’uso del mezzo (e dell’operatore che lo guida) deve essere riportato nel preventivo finale. Solitamente, le imprese che si occupano di traslochi hanno già a disposizione questi strumenti, presentando così al cliente il costo totale per il servizio che comprende anche sopralluogo, manovratore e spese varie come quelle legate al consumo di gasolio.

L’autoscala: cos’è e a cosa serve

Le autoscale utilizzate per il trasloco sono mezzi dotati di un braccio telescopico munito di apposite guide, sul quale è collocata una piattaforma metallica in grado di supportare fino a 300 kg di peso. Le autoscale, che pesano intorno ai 35 quintali e hanno un’angolazione massima di circa 90 gradi, possono trasportare senza sforzo mobili e altri oggetti di grandi dimensioni fino a 37 metri d’altezza (dieci piani).

Avvalersi del servizio di autoscala durante un trasloco (ma anche per effettuare qualsiasi lavoro edile) è una scelta che assicura numerosi vantaggi, a partire dalla facilità di spostamento della mobilia dalla vecchia casa alla nuova. Grazie all’autoscala, infatti, i tempi si riducono notevolmente, permettendo così di risparmiare ore preziose per dedicarsi ad altri aspetti del trasloco. Le autoscale sono molto utili anche quando nella nuova abitazione non è presente l’ascensore oppure se i corridoi sono particolarmente stretti e non consentono agli operatori di passare agevolmente per trasportare i mobili. Scale e vani angusti, inoltre, non sono solo scomodi, ma anche rischiosi per i mobili stessi, che potrebbero facilmente sbattere contro gli spigoli e i muri durante gli spostamenti e danneggiarsi. Riassumendo, quindi, tramite l’uso dell’autoscala si dimezzano i tempi, si preservano i mobili da eventuali danni e si arriva con facilità anche ai piani più alti di un edificio.

Utilizzo dell’autoscala: le norme vigenti

Per usare l’autoscala occorre rispettare alcune normative, cominciando dalla richiesta dell’autorizzazione comunaleper l’occupazione di suolo pubblico. Per poter trasportare i mobili fino al piano di un palazzo, infatti, il mezzo deve sostare in strada per il tempo necessario e di conseguenza è opportuno essere in possesso del nulla osta del comune di appartenenza. In particolare, quando si inoltra la richiesta di occupazione del suolo pubblico, il comune fornisce una serie di documenti da compilare e, tra i dati da comunicare, figura anche la durata della sosta del mezzo. Il COSAP (canone di occupazione degli spazi e aree pubbliche), infatti, non ha un costo fisso, ma varia a seconda del tempo di sosta e dei metri quadri occupati. È inoltre obbligatorio apporre, in corrispondenza dello spazio riservato all’autoscala, il cartello di rimozione forzata48 ore prima del trasloco – come previsto dal Codice della Strada – onde evitare che gli automobilisti parcheggino proprio nello spazio riservato al mezzo. Da non dimenticare anche, nel caso l’autoscala venga posizionata in uno spazio condiviso di un condominio (come per esempio un cortile interno),di avvertire per tempo l’amministratore e gli altri inquilini.

Per quanto riguarda, infine, l’aspetto di manutenzione dell’autoscala, è necessario effettuare revisioni periodiche, da certificare nell’apposito registro di controllo. Le autoscale devono essere manovrate solo ed esclusivamente da operatori specializzati, che hanno conseguito l’autorizzazione all’impiego del mezzo a seguito della frequentazione di corsi specifici, in modo da garantire la massima sicurezza durante tutto l’arco del trasloco. Per questo è consigliabile rivolgersi alle migliori ditte del settore, che possono mettere a disposizione mezzi sicuri e guidati da personale esperto e preparato.