Corpo carbonizzato a Colere appeso ad un traliccio dell’alta tensione

E’ giallo nel Bergamasco. Un corpo carbonizzato a Colere, in valle di Scalve, è stato trovato appeso ad un traliccio dell’alta tensione. I Carabinieri di Clusone indagano a tutto campo.

Il corpo carbonizzato trovato a Colere è stato notato poco dopo le 14 da un passante, che ha subito lanciato l’allarme. Il 118 ha subito inviato sul posto l’ambulanza e l’elisoccorso, ma l’intervento si è rilevato vano. I militari stanno cercando di risalire all’identità dell’uomo e capire le cause della morte.

La zona è a circa un chilometro dal centro abitato di Colere, in un’area boschiva. Il traliccio è raggiungibile da un sentiero accanto al torrente Rino. Sul posto è intervenuto il capitano Daniele Falcucci, comandante della compagnia di Clusone dell’Arma. In zona non sono stati trovati mezzi di lavoro.