Quali sono i benefici garantiti da un sistema di videosorveglianza con memoria su cloud

sistemi di videosorveglianza su cloud rappresentano una delle opzioni che vale la pena di prendere in considerazione nella scelta delle soluzioni a cui ricorrere per incrementare il livello di sicurezza della propria abitazione. Per usufruirne è sufficiente installare delle telecamere IP in casa, eventualmente integrandole con altri device di input e output: si può sfruttare il wifi o servirsi di un cavo Ethernet. Non ci sono differenza tra la fibra ottica o l’ADSL: l’importante è che sia garantito il collegamento con la rete Internet di casa e poi con il cloud.

Cos’è il cloud

Ma che cosa vuol dire che l’impianto di videosorveglianza è collegato con il cloud? La cosiddetta nuvola non è altro che uno spazio di archiviazione personale a cui si può accedere a prescindere dal luogo in cui ci si trova e in qualunque momento, con la massima rapidità e altrettanta facilità. Come detto, tutto ciò di cui si ha bisogno per avvalersene è una connessione a Internet. Grazie al cloud è possibile, per esempio, effettuare copie di backup di tutti i dati, in modo che risulti impossibile smarrirli. Inoltre si ha l’opportunità di condividere tali dati con chi si vuole per tutto il tempo che si vuole. Insomma, il massimo della praticità, per di più con i più elevati standard di affidabilità e di sicurezza.

Come funziona il cloud

Entrando più nello specifico, il cloud può risultare accessibile da qualunque dispositivo remoto si decida di utilizzare, che si tratti di uno smartphone, di un tablet, e così via. Così, tramite il device che si utilizza è possibile ricevere notifiche push da remoto, vedere le immagini che vengono riprese dalle telecamere ed essere avvisati in tempo reale degli allarmi che il sistema di sorveglianza video genere.

Immagini in tempo reale

Non serve un browser web particolare per poter visualizzare le immagini: una interfaccia intuitiva e semplice consente di accedere al live feed delle videocamere o di osservare ciò che è stato registrato. Libertà e versatilità di utilizzo sono le prerogative più significative di un sistema di questo tipo, che può essere configurato da chi se ne serve nel modo che ritiene più opportuno, senza che vi sia la necessità di installare software supplementari. In qualunque posto ci si trovi, qualunque browser si stia utilizzando e qualunque dispositivo si adoperi, la fruizione è semplice.

Dove finiscono le immagini che vengono registrate?

Un data center raccoglie le immagini che vengono registrate dalle telecamere e le riprese in streaming. Si tratta di una sorta di raccoglitore di dati che fa sì che gli stessi possano essere conservati in un ambiente sicuro. Le immagini delle riprese sono salvate tramite un sistema di backup a ripetizione; nel caso in cui si abbia la necessità di ritrovare una particolare registrazione, la si può recuperare in maniera rapida e semplice tramite i filtri di ricerca. Non mancano, poi, le funzionalità accessorie tramite le quali il sistema di videosorveglianza può essere gestito e personalizzato in base ai propri bisogni: si può intervenire anche sulle automazioni.

Beta Elettronica e la sorveglianza con le telecamere

Se sei interessato a soluzioni di videosorveglianza per la casa o per le attività commerciali, visita il sito aziendale di BetaElettronica.it per scoprire un ricco assortimento di proposte che possono fare al caso tuo. Beta Elettronica mette a disposizione allarmi che si basano sulla tecnologia Ultra HD, su quella IP, su quella analogica o su quella wifi. Le immagini possono essere controllate attraverso Beta Smart, un’app che si può scaricare direttamente sul telefono, mentre il sistema è connesso con un servizio di vigilanza.