Virale o Batterica: come riconoscere la tonsillite

La tonsillite è un problema molto comune e colpisce spesso i più piccoli. Le tonsille, infatti, sono la nostra prima barriera e fungono da prima linea di difesa al nostro sistema immunitario.

Ma con l’avanzare dell’età, soprattutto dopo l’adolescenza, questa funzione delle tonsille diminuisce e diminuiscono anche i casi di tonsillite quando si cresce. Ciò non toglie che, anche gli adulti, possono comunque soffrire di questa malattia.

Virale o Batterica

Non tutte le tonsilliti sono uguali, o meglio … le cause sono diverse e come vedremo fra poco, cause diverse portano a tipologie di trattamento diversi. Abbiamo così tonsilliti di tipo virale e tonsilliti di tipo batterico. Le seconde, quelle causate da batteri, devono avere un’attenzione particolare quando andiamo a curarle.

I sintomi sono pressoché identici e per questo motivo non è così scontato o facile riconoscerne l’origine. Tra questi abbiamo un mal di gola fastidioso, placche bianche nelle tonsille, difficoltà a deglutire e spesso anche febbre. Altri sintomi non sono per forza presenti, ma anche mal di testa, apnee notturne e dolore all’orecchio possono essere presenti.

Rhinovirus e Adenovirus sono i principali virus colpevoli della forma virale. Per quanto riguarda la forma batterica i più frequenti sono i batteri della famiglia dello Streptococco. In particolare lo streptococco del gruppo A.

Cura della tonsillite

Come detto appena sopra, cambiano le cause a seconda che sia virale o batterica e così cambiano anche le tipologie di trattamento e le strategie da adottare. Se stiamo parlando di tonsillite virale, allora la situazione può passare autonomamente in 7-10 giorni grazie al riposo, al bere tanta acqua e mangiando cibi liquidi e non troppo caldi per evitare di peggiorare l’infiammazione. Se il mal di gola è forte si possono prendere degli antinfiammatori o degli spray per la gola. In caso di febbre vanno utilizzati degli antipiretici come il paracetamolo.

Diverso il discorso nel caso di tonsillite batterica. Qui oltre le buone norme del riposo e dell’acqua, è necessario prendere il mal di gola per farle passere ed eliminare le placche in gola derivanti dalla tonsillite. Anche senza febbre l’antibiotico è necessario per debellare la patologia di tipo batterico. Solitamente per riconoscere questo tipo di tonsillite (il caso batterico) il medico ricorre al tampone oro-faringeo, per avere maggiore accuratezza nella diagnosi.

Quando consultare il medico!

Lo specialista che diagnostica e cura la tonsillite è l’Otorinolaringoiatra. Presso il Centro Medico Unisalus a Milano, a pochi passi dalla stazione Centrale di Milano è attivo un Ambulatorio di Otorinolaringoiatria contattabile al numero +39 02 48013784.