Il Milan frena con il Verona: debutta Daniel Maldini

No Ibra, no vittoria per il Diavolo rossonero. Dopo tre vittorie consecutive in Serie A, cinque considerando anche la Coppa Italia, il Milan frena e perde l’occasione di avvicinarsi all’Atalanta fermata dal Genoa.

Con il Verona a San Siro finisce 1-1, a Faraoni risponde Calhanoglu, alla seconda partita di fila in gol dopo la doppietta al Torino in Coppa, ma senza Ibrahimovic lì davanti la scintilla non si accende. Rebic ha perso l’istinto killer delle ultime uscite e Leao non va oltre un sinistro insidioso nel finale di partita.

Mister Pioli, in superiorità numerica per oltre venti minuti, butta nella mischia il neo acquisto Saelemaekers e Daniel Maldini, alla prima assoluta nel massimo campionato, ma non va oltre il pareggio. Risultato meritato dalla banda Juric, che sfiora il colpaccio con due pali.

La leggenda continua, di generazione in generazione. Al 93′ di Milan-Verona ha infatti esordito in Serie A Daniel Maldini, figlio secondogenito di Paolo e nipote di Cesare. Maldini Jr è entrato al posto di Castillejo, debuttando in massima serie all’età di 18 anni.

Il Milan frena con il Verona