Nelle ultime 24 ore 57 morti in Lombardia, quasi la metà dei deceduti in Italia

La curva epidemica è in discesa in Lombardia con 293 nuovi positivi rispetto a ieri. I dati sono stati forniti dalla Regione Lombardia. Ad oggi i deceduti sono 15.784 persone (+57, ieri erano +65). I ricoveri in ospedale sono 4.028 rispetto ai 4.119 di ieri (- 91), quelli in terapia intensiva 207 (-19), mentre il totale dei guariti è 44.667 (+1.018, ieri erano stati +207). I casi ad oggi positivi in Lombardia sono 25.933 (-782 rispetto a ieri, quando erano 26.715 ed erano aumentati di +44 rispetto al giorno prima). I tamponi sono stati 19.028, contro i 14.702 di ieri; il totale dei tamponi sale a 641.593.

In provincia di Milano i casi sono passati a 22.528 (+73, la crescita ieri era stata +83). Seguono Brescia 14.346 (+19), Bergamo 12.732 (+51) , Cremona 6.374 (+9), Monza 5.409 (+13). Milano città registra 9.525 casi (+35), ieri l’aumento era stato +38. “La nostra regione sta affrontando una nuova fase” secondo l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera, che così ha commentato i nuovi dati sul contagio, portando l’attenzione in particolare al grafico che mostra la discesa costante del rapporto fra tamponi effettuati e numero di positivi trovati (oggi 1,5%, ieri era 2,1, mercoledì 2,6). “Abbiamo concluso lo screening nelle Rsa, dove sono stati fatti tamponi a tutti gli ospiti”, ha aggiunto Gallera in diretta Facebook, spiegando che sono stati fatti 57 mila tamponi compresi quelli di controllo. Dai risultati è emerso che “ci sono circa un 30% di positivi all’interno delle Rsa e tutti sono stati collocati in aree separate e curati in maniera puntuale”. Gallera ha anche commentato l’indice Rt della Lombardia, che è passato da 0,62 a 0,51, quindi “da moderato a basso”. “È un dato più basso di quello di altre regioni come Veneto che è a 0,56, Abruzzo (0,89), Lazio (0,71) o Toscana (0,59)”. L’Istituto superiore “ha sottolineato l’efficacia messa in campo dalla Regione Lombardia”.

Bergamo 12.732 (+51)
Brescia 14.346 (+19)
Como 3.713 (+35)
Cremona 6.374 (+9)
Lecco 2.706 (+7)
Lodi 3.392 (+5)
Monza e Brianza 5.409 (+13)
Milano 22.528 (+73)
Mantova 3.310 (+2)
Pavia 5.151 (+46)
Sondrio 1.407 (+3)
Varese 3.446 (+23)

La situazione In Italia

I nuovi contagiati in Italia sono 652 in più rispetto a ieri, per una crescita dello 0,3%; ieri +642. Di queste, 32.616 sono decedute (+130, +0,4%, ieri +156) e 136.720 (+2.160, +1,6%, ieri +2.278) sono state dimesse. Sono 9 le Regioni e le Province autonome che non registrano decessi. Sono Valle d’Aosta, Provincia di Trento, Provincia di Bolzano, Umbria, Molise, Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia. I soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 59.322 (-1.638, -2,7% rispetto a ieri). I dati sono stati forniti dalla Protezione civile. I pazienti ricoverati con sintomi sono 8.957, di cui 595 (-45, -7%, ieri -36 sono in terapia intensiva.

Lombardia 86.384 (+293, +0,3%, ieri erano stati +316)
Emilia-Romagna27.470 (+53, +0,2%, ieri +53)
Veneto 19.059 (+21, +0,1%, ieri +8)
Piemonte 30.077 (+87, +0,3%, ieri+105)
Marche 6.697 (+8, +0,1%, ieri +12)
Liguria 9.389 (+45, +0,5%, ieri +55)
Campania 4.733 (+10, +0,2%, ieri +9)
Toscana 10.035 (+35, +0,4, ieri +18)
Sicilia 3.421 (+4, +0.1%, ieri +6)
Lazio 7.589 (+31, +0,4%, ieri +25)
Friuli-Venezia Giulia 3.227 (+12, +0,4%, ieri +6)
Abruzzo 3.220 (+8, +0,2%, ieri +7)
Puglia 4.440 (+27, +0,6%, ieri +6)
Umbria 1.429 (nessun nuovo caso; ieri +2)
Bolzano 2.590 (+3, +0.1%, ieri nessun nuovo caso)
Calabria 1.157 (+1, +0,1%, ieri nessun nuovo caso)
Sardegna 1.356 (nessun nuovo caso, ieri +1)
Valle d’Aosta 1.177 (+1, +0,1%; ieri nessun nuovo caso)
Trento 4.388 (+10, +0,2%, ieri +10)
Molise 426 (+3, +0,7%, ieri +1)
Basilicata 394 (nessun nuovo caso, ieri +1)