Ripartono le palestre Virgin: ecco le norme da seguire

Oggi ripartono le palestre Virgin anche a Milano e in Lombardia. I clienti abbonati hanno ricevuto le informazioni per tornare in palestra da lunedì 1 giugno. “Saranno disponibili tutte le attività ad eccezione dell’area relax”. “Per offrirti la migliore esperienza di allenamento in un ambiente sano e sicuro, in tutti i nostri club abbiamo adottato misure igienico-sanitarie per prevenire la diffusione del contagio da Covid-19 e regole di comportamento che assicurino il distanziamento sociale”.

Per entrare bisogna prenotare usando l’app, con cui prenotare anche le attività. Classi di gruppo, lezioni con il personal trainer e sessioni di allenamento libero in sala attrezzi e in piscina, con la possibilità di prenotare un’attività al giorno. L’accesso al club non è consentito ai minori di 16 anni. L’accesso è consentito solo dai 15 minuti prima dell’attività prenotata e non oltre l’inizio dell’attività. Prima dell’accesso al club viene rilevata la temperatura corporea, c’è l’obbligo indossare la mascherina all’ingresso e all’interno delle aree ma non sarà obbligatoria per le attività di allenamento. Inoltre, bisognerà autodichiarare lo stato di salute relativamente al coronavirus.

In gym floor tutti i macchinari sono disposti per garantire un adeguato distanziamento e, prima e dopo l’uso di ogni attrezzo, viene chiesto di usare i sanificanti messi a disposizione per igienizzarli, con obbligatorio l’uso dell’asciugamano. Il suggerimento è di contenere la permanenza al club in 90 minuti per permettere a tutti di allenarsi rispettando il distanziamento sociale. L’uso dello spogliatoio e delle docce è consentito nel rispetto del distanziamento sociale, ma c’è anche la possibilità di arrivare già vestito da allenamento e/o farsi la doccia a casa.