Inter. Conte ha rimandato ad allenarsi buona parte della Primavera

Servono rinforzi in casa Inter in vista dell’estate rovente: una partita in media ogni tre giorni. L’avvio con la semifinale di Coppa Italia a Napoli il 12 giugno, l’eventuale finale il 17, e nel fine settimana i recuperi della 25esima giornata di campionato. Per fare fronte a tutte queste gare, Conte ha rimandato ad allenarsi buona parte della Primavera, nonostante il loro campionato sia sospeso. Una decina di giovani. Atleti da mandare in campo nel caso in cui alcuni giocatori della prima squadra debbano riposare o vengano fermati da infortuni.

Se non dal primo minuto, e non nelle gare più importanti, è probabile che vedremo in campo per spezzoni di gara i giovanissimi come il difensore centrale mancino Lorenzo Pirola, classe 2002, il suo coetaneo francese Lucien Agoumé, che gioca a centrocampo, e Sebastiano Esposito, punta che Antonio Conte ha già impiegato in diverse occasioni. La possibilità di fare cinque cambi a partita consentirà inoltre un turnover senza precedenti. Se le cose andranno come in Bundesliga, con continui acciacchi e affaticamenti per i giocatori alla ripresa dopo il lungo stop per l’emergenza coronavirus, ci sarà bisogno di tutti.