Grandinata ad Alzano e Nembro, allagamenti a Bergamo, a Milano allarme fiumi poi rientrato

Il maltempo si è abbattuto sulla Lombardia. Una grandinata eccezionale, con chicchi di enormi dimensione, ha colpito Alzano Lombardo e Nembro, nella bergamasca, già le più colpite dall’epidemia di coronavirus.
Sono state decine le uscite dei vigili del fuoco in tutta la Val Seriana per i danni causati dal maltempo cominciato nel del tardo pomeriggio di martedì 2 giugno.

Disagi anche sulle strade. Alcune arterie, come la provinciale 36 Nembro-Selvino, sono state chiuse. A Nembro i centimetri di grandine sono stati 30. Tra Peia e Gandino si è registrato uno smottamento stradale. I Pompieri sono intervenuti per alberi pericolanti anche a Piazza Brembana e nella Bassa, a Treviglio e Verdello. A Bergamo si sono registrati allagamenti nelle centrali via XX Settembre e via San Bernardino. A Milano è scattato l’allarme fiumi per temporali molto forti prima in Brianza e poi sulla città ma dopo le 21 di martedì è spiovuto ed il Seveso si è fermato a 30 cm dall’esondazione.