Da Regione Lombardia ai Comuni 5 milioni per abitazioni più green

La Regione Lombardia ha assegnato tramite bando 5 milioni ai Comuni per 15 progetti di efficientamento energetico e di sostenibilità ambientale destinati a servizi abitativi pubblici. “Regione Lombardia guarda all’ambiente”, ha sottolineato l’assessore regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo. “Sostenibilità e efficientamento energetico – ha continuato – sono priorità di questa amministrazione regionale. La lotta al cambiamento climatico deve partire dal basso, dai territori, da modelli di sviluppo improntati sull’economia circolare e sostenibile. Abbiamo voluto sostenere i Comuni – ha aggiunto – finanziando progetti che prevedono interventi di ristrutturazione energetica importante e permetteranno minori emissioni in atmosfera”.

L’energia più verde è quella che non si consuma

“Si tratta – ha chiarito Cattaneo – di un intervento che avevamo già previsto, tuttavia trova maggior il suo significato alla luce dello sforzo che stiamo facendo tutti per la ripresa. L’energia più green – ha spiegato – è, infatti, quella che non viene consumata. Vengono finanziati interventi onerosi che hanno tempi di ritorno lunghi, ma tra i più efficienti e duraturi. E che guardano all’ambiente migliorando non solo la qualità dell’edificio ma anche le emissioni inquinanti e climalteranti in atmosfera. Questi progetti consentiranno un risparmio energetico in termini di riduzione del fabbisogno di energia primaria globale non rinnovabile pari a circa 1,9 GWh/anno. Inoltre, permetteranno l’installazione di impianti fotovoltaici di potenza complessiva pari a 100 kW”.

Dalle coibentazioni delle pareti alla sostituzione dei serramenti

I cinque milioni di euro assegnati ai Comuni da Regione Lombardia permetteranno di realizzare interventi di ristrutturazione energetica importante come la coibentazione delle pareti, la copertura degli edifici e la sostituzione serramenti. Lago di Varese con il cronoprogramma siamo in linea – Cattaneo – Efficientamento energeticoAltri interventi riguardano soprattutto progetti di sostenibilità ambientale come la sostituzione o l’efficientamento dei generatori di calore, l’installazione di impianti fotovoltaici sul tetto per coprire i consumi elettrici delle parti comuni come l’illuminazione di scale e cortili e il funzionamento degli ascensori in abbinamento a sistemi di accumulo. Sono compresi anche i progetti che prevedono l’installazione di sistemi di telegestione, controllo e monitoraggio degli impianti o degli ambienti e la de-impermeabilizzazione del suolo e l’adeguamento gli standard NZEB – standard per gli edifici ad elevata efficienza energetica.

I 10 comuni beneficiari dei fondi regionali per l’efficientamento energetico

Il bando ha ammesso al contributo 15 progetti su 19 presentati. Dieci i Comuni beneficiari, alcuni hanno infatti presentato più progetti. Tredici progetti sono immediatamente finanziati con le risorse in dotazione al bando. Questi, quindi, i Comuni beneficiari con la suddivisione degli interventi:

Varese: intervento dell’immobile in via Misurina, 641.213 euro;
Gallarate (Varese) via Curtatone 429.862 euro;
Carugate (Mi), via Monte Grappa 200.000 euro;
Pieve Emanuele (MI) per via Gemelli 200.000 euro;
Rho (Milano) per l’immobile in via Togliatti 716.317 euro;
Treviglio (Bergamo) tre progetti in via Buonarroti gruppo nord, gruppo centrale e gruppo sud 951.927 euro;
Desenzano del Garda (Brescia) via Erculiano Papa 157.000 euro;
Cremona per due interventi in via Emanuele Sardagna un totale di 559.200 euro;
Mantova (Palazzo del Mago) 974.450 euro;
Broni (Pavia) via Parini 170.000 euro.