Bonifica sito Caffaro (Brescia): accordo di Programma da 85 milioni

È stato firmato l’accordo di programma tra Stato, Regione Lombardia e Comuni, per la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza e bonifica del sito di interesse nazionale di Brescia Caffaro. Un piano da 85 milioni messi tra Regione e Governo.

“Saluto con favore – commenta l’assessore regionale all’ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo – l’accordo di programma che è frutto di un lavoro lungo, intenso, che vede il contributo di tutti anche dal punto di vista economico: degli 80 milioni di euro, 30 sono destinati da Regione Lombardia alla Caffaro, proprio perché riconosce l’importanza di questo Sito di Importanza Nazionale. Un’area importante non solo per Brescia, ma anche per tutta la Lombardia”. Lo afferma l’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo intervenendo alla conferenza stampa di presentazione dell’Accordo di Programma Brescia Caffaro, che si è tenuta in videoconferenza.

“È stata decisiva la volontà di tutti gli enti territoriali di non demordere – spiega Cattaneo -. Anche a fronte delle difficoltà che sono emerse all’inizio di quest’anno. Ed è stato il lavoro del Tavolo tecnico, coordinato da Regione Lombardia, ma voluto fortemente da tutte le istituzioni del territorio, che ha permesso di sciogliere i nodi. Nodi che solo alcuni mesi fa sembravano irrisolvibili e che invece abbiamo risolto con un lavoro condiviso, attento e approfondito”.

“Ricordo tuttavia – prosegue l’assessore – il problema connesso al mantenimento della barriera idraulica, condizione assoluta per la prosecuzione della messa in sicurezza dell’area. A fronte delle criticità emerse in questi giorni, prima fra tutte l’uscita di scena di Caffaro Brescia, dobbiamo proseguire tutti insieme con un lavoro condiviso. Lo scopo evitare il pericolo che la barriera idraulica venga interrotta. L’area deve rimanere in sicurezza a tutela della salute di tutti, in primo luogo dei cittadini bresciani e a tutela dell’ambiente”.

“Regione Lombardia, attraverso una regia attenta – conclude l’assessore all’Ambiente – continuerà a considerare prioritaria l’area Caffaro e la prosecuzione dei lavori per la definitiva messa in sicurezza e il risanamento di questo sito così importante per tutti”.