I semi di cannabis sono un vero e proprio integratore alimentare

Per caratteristiche e valori nutrizionali i semi di cannabis sono un vero e proprio integratore alimentare. Online è possibile trovare interessanti dritte per acquistare semi di cannabis. Questo perché anche quando si acquistano i semi di canapa bisogna scegliere solo l’eccellenza. I semi di cannabis rappresentano una fonte di proteine, presentano un basso contenuto di carboidrati e una buona percentuale di fibre, hanno un discreto contenuto di grassi sia saturi che monoinsaturi.

I semi della cannabis sono ricchi di omega 3 e 6, vitamina E e sali minerali. I valori nutrizionali contenuti in 100 gr di semi sono: acqua 4,96 gr; 553 kcal; grassi 48,75 gr; proteine 31,56 gr; zuccheri 1,5 gr; carboidrati 8,67 gr; vitamina C 0,5 mgr; fibra 4 gr; niacina 9,2 mgr; tiamina 1,275 mgr; vitamina B6 0,6 mgr; zinco 9,90 mg; riboflavina 0,285 mgr; vitamina E 0,80 mg; calcio 70 mgr; magnesio 700 mgr; fosforo 1650 mgr; potassio 1200 mgr; sodio 5 mgr; ferro 7,95 mgr; indice glicemico 35.

I minerali e le vitamine presenti nei semi di cannabis sono in percentuale piuttosto elevata e questo è benefico per la salute umana. Le vitamine B aiutano nella formazione di enzimi che servono all’organismo per un corretto funzionamento del metabolismo. La carenza di alcune di esse può comportare la pellagra, e la loro presenza aiuta il sistema cardiovascolare e neuronale.

La Vitamina E si dovrebbe assumere tutti i giorni. Infatti è un antiossidante che protegge dai radicali liberi e dallo stress osssidativo. Il calcio rappresenta il componente centrale di denti e ossa. La sua carenza comporta l’osteoporosi. Questa patologia è frequente nella donna in età avanzata. I semi di cannabis sono una buona fonte di integrazione di calcio per le donne avanti negli anni.

Il ferro consente di trasportare l’ossigeno nel sangue e livelli bassi di ferro possono portare ad anemia, che è molto comune nelle donne in stato interessante. Le donne incinte spesso assumono integratori a base di ferro. Nei 100 gr di semi di canapa questo è contenuto per 8 mg. Considerando che il fabbisogno giornaliero di un uomo è di 10 mg e di una donna di 18 mg, si desume che questo è un ottimo valore.

Il fosforo è elemento essenziale per le ossa, l’energia e la crescita. Il suo contenuto in 100 gr di semi di cannabis supera il fabbisogno giornaliero di un adulto. Il potassio è indispensabile per il mantenimento dell’equilibrio idroelettrico dell’organismo.

Lo zinco serve a supportare il sistema immunitario e per il processo maturativo delle gonadi maschili e femminili. La quantità contenuta in 100 gr di semi di canapa soddisfa il fabbisogno giornaliero di zinco.

Omega 6 e Omega 3 sono contenuti in quello che è considerato il loro rapporto ottimale, cioè di 3 a 1. Pur essendo fondamentali per la nostra salute, un equilibrio sbilanciato tra essi potrebbe portare ad una azione pro-infiammatoria. Inserire semi di cannabis nella propria dieta aiuta l’organismo.