Investire in immobili oggi

L’Italia, ha fronteggiato una grande emergenza sanitaria e gli effetti della pandemia globale si sono riversati su tutti i settori, anche su quello degli immobili. Per rimettere in moto il settore sono stati richieste delle grandi azioni concrete e infatti le previsioni per i prossimi mesi e anni sono tendenzialmente positive. Questo vuol dire che potrebbe essere il periodo perfetto per poter effettuare investimenti immobiliari, anche o soprattutto nelle più grandi metropoli sia italiane ed europee, come Milano o Roma.

Previsioni mercato immobiliare Europeo per il 2021

Anche in Europa lo scenario post pandemia è molto cambiato, ma in compenso potrebbe essere molto più conveniente investire. Secondo alcune statistiche il Pil può subire una contrazione di circa il 7,3% entro la fine del 2020, ma una ripresa del 5% per tutto il corso del 2021. Se la campagna vaccinale andrà a buon fine, si potranno finalmente allentare quelle che sono state tutte le restrizioni che hanno fornito al mercato immobiliare una battuta d’arresto. Anche i tassi di interesse in Europa si presuppone che non subiscano aumenti almeno fino al 2023, quindi la politica monetaria rimarrà tendenzialmente in un trend positivo. Un’ottima notizia per tutti coloro che amano questo settore e vogliono continuare ad investire per aumentare il proprio patrimonio!

Secondo alcune previsioni degli esperti si potrà tornare ad una situazione di mercato presente prima della pandemia entro la seconda metà del 2022. Ovviamente quest’ultima previsione dipende da diversi fattori, in primis, in questo momento dalla situazione contagi, anche grazie alla campagna vaccinale.

Il settore immobiliare Italiano

Al momento quello che più interessa agli acquirenti è l’andamento del mercato italiano che sta andando incontro ad un vero e proprio cambiamento strutturale, quindi probabilmente nei prossimi mesi non sarà più lo stesso degli anni precedenti. Non bisogna dimenticare che il settore immobiliare rappresenta il 20% del Pil dell’Italia e quindi è la principale fonte di investimenti e guadagni. Al momento non abbiamo notizie certe di quanto durerà la pandemia e con quale intensità le misure restrittive limiteranno in mercato, ma sicuramente si potranno consolidare dei nuovi comportamenti.

Cosa c’è da sapere prima di investire nel settore degli immobili oggi?

Investire i propri risparmi in immobili o in fondi di investimento è sempre un’ottima idea, anche perché in questo momento il mercato immobiliare può offrire molti vantaggi anche per chi non possiede molte risorse economiche a disposizione. Per immobili non si intende solo appartamenti, ma sono inclusi anche magazzini, studi professionali e molto altro ancora. Prima di iniziare ad investire è necessario conoscere delle regole basilari per proteggere i propri risparmi. La prima regola è quella denominata dell’1% che fa principalmente riferimento al prezzo d’affitto dell’immobile acquistato. Se si segue in modo fedele questa indicazione, l’acquirente farà in modo che il fitto non superi mai il valore effettivo dell’immobile.

Le tasse possono risultare un vero e proprio freno perché l’Italia è un paese in cui sono molto alte, ma si può sempre approfittare di questo periodo per poter portare a termine affari vantaggiosi. Rivolgersi ad esperti nel settore degli investimenti immobiliari in Italia, offre sicuramente una sicurezza maggiore di veicolare in maniera più profittevole i fondi che si è deciso di investire.

La situazione Italiana dei vari settori immobiliari

La pandemia causata dal coronavirus ha diviso il settore immobiliare in varie categorie e di sotto saranno elencate.

Residenziale

Il settore residenziale ha subito maggiormente gli effetti della pandemia e infatti gli esperti prevedono un caso del 20% rispetto gli anni precedenti. Lo stato di incertezza ha generato una durata prolungata delle misure restrittive e questo fa si che gli investimenti residenziali siano molto più contenuti.

Retail

Anche il retail è tra i settori più colpiti dal lock-down che si è prolungato per circa 3 mesi e questo ha registrato una grande quantità di rinegoziazione dei contratti o di una momentanea sospensione degli affitti, in questo caso è molto difficile prevedere ciò che riserva il futuro.

Hospitality

In questo caso la situazione è un tantino più complessa in quanto il mercato oltre a subire una grande contrazione, ha subito anche una diminuzione del turismo su tutto il territorio. Tuttavia, nel lungo periodo, gli investitori istituzionali manterranno comunque un forte interesse per il settore dell’hospitality.

Conviene comprare casa nel 2021?

In molti pensano che ormai il settore immobiliare non sia più redditizio, ma questa è un’affermarmazione veritiera?

Ora cercheremo di capire insieme come si distingue un’abitazione da un investimento speculativo. Comprare un immobile potrebbe essere molto impegnativo perché il mutuo può avere anche una durata di circa 20 anni ed occorrono molti soldi. Ma bisogna anche prendere in considerazione l’andamento del mercato nel luogo specifico dove si vuole acquistare casa. Questo periodo è considerato un limbo tra tutte le pratiche che coinvolgono la pandemia e la ripresa economica, quindi potrebbe essere necessario dover sbrigare l’acquisto in poco tempo per consentire ad arrivare al periodo più florido. Il consiglio è sempre quello di puntare su città come Milano e Roma perché post pandemia potrebbero aumentare anche i valori degli immobili e quindi i profitti possono essere anche più alti del solito.