Morto Gino Strada: il fondatore di Emergency al momento del decesso era in Normandia

Si trovava in Normandia al momento del decesso Gino Strada, fondatore di Emergency. Da tempo soffriva di problemi di cuore. Si è spento a 73 anni. Dal 1994 l’Ong di cui era fondatore ed anima ha operato in 18 Nazioni del Mondo garantendo le cure mediche e chirurgiche gratuite alle vittime delle guerre e della povertà.

Gino Strada ha spesso assunto toni forti per criticare i governi italiani, la corruzione nella sanità, la gestione dell’immigrazione, l’attività dell’UE, il commercio delle armi e gli interessi economici dietro le guerre. Nel 1999 pubblicò il libro Pappagalli verdi: cronache di un chirurgo di guerra. Si tratta di una raccolta di memorie relative ai teatri di guerra dove fondatore di Emergency era stato impegnato con i suoi colleghi.

“Amici, come avrete visto il mio papa’ non c’è più. Non posso rispondere ai vostri tanti messaggi che vedo arrivare, perché sono in mezzo al mare e abbiamo appena fatto un salvataggio”. Lo scrive su Facebook la figlia Cecilia. “Non ero con lui, ma di tutti i posti dove avrei potuto essere – continua – beh, ero qui con la ResQ – People Saving People a salvare vite. E’ quello che mi hanno insegnato mio padre e mia madre”.