Omicidio di Fernanda Cocchi: fermati un ecuadoriano e un peruviano

Svolta nel delitto della sarta novantenne trovata morta in un appartamento in via Ponte Seveso. La Polizia ha fermato due cittadini sudamericani ritenuti responsabili dell’omicidio di Fernanda Cocchi. In manette sono finiti un ecuadoriano di 22 anni e di un peruviano di 44 anni, che risulta avere avuto saltuari contatti con la vittima, che avrebbero commesso una rapina finita in tragedia. I poliziotti hanno sequestrato ai due fermati alcuni effetti personali di proprietà delle signora Fernanda.

Gli agenti della Squadra Mobile, nel corso dell’attività investigativa svolta con il supporto della Polizia Scientifica, hanno rintracciato i due sudamericani, entrambi con precedenti di polizia. Fernanda Cocchi, vedova e senza figli, aveva 90 anni ed era stata trovata morta nel suo appartamento in via Ponte Seveso, vicino alla Stazione Centrale, colpita alla testa con un ferro da stiro. Dopo averla uccisa, i due avevano poi tentato di dare fuoco alla casa, un trilocale di 75 metri quadri, per cancellare ogni traccia dell’omicidio.