Derby finisce in parità. Pioli: siamo stati coraggiosi; Inzaghi: i rigori sbagliati ci hanno tolto punti importanti

derby della Madonnina senza vinti ne vincitori. Finisce 1-1 e non cambia nulla in vetta alla classifica per il Milan grazie al pareggio del Napoli. L’Inter rimane a distanza dal duo di testa ma non perde ulteriore contatto. Stefano Pioli ammette che la gara “è stata complicata, difficile, abbiamo sofferto troppo nei primi 20′ del secondo tempo. L’Inter è forte ma abbiamo dimostrato di essere forti anche noi – ha detto a Dazn – Siamo stati coraggiosi, anche difensivamente. la reazione c’è stata. Abbiamo dimostrato grande voglia di portare a casa un risultato positivo”.

“Ci giochiamo le partite con più convinzione. L’Inter è sicuramente tra le più forti del campionato, qualche difficoltà ci sta, in alcune situazioni siamo stati più bravi noi e in altre più bravi loro”. Pioli prende il buono del pareggio. “La reazione c’è stata. Siamo andati sotto con il rigore su un nostro errore mentre provavamo a gestire. Abbiamo mantenuto le nostre idee. Potevamo cercare di più Zlatan e appoggiarci di più su di lui, ma siamo stati comunque pericolosi e abbiamo combattuto pallone su pallone”.

Dal canto Simone Inzaghi non è soddisfatto. “Il bicchiere è mezzo vuoto perché abbiamo creato tantissimo e sbagliato un rigore. Meritavamo di più, ma abbiamo affrontato un’ottima squadra. Prestazioni del genere ci danno consapevolezza di noi”. “Dobbiamo recuperare forze ed energie, c’è qualche giocatore acciaccato. Contro Juve e Milan meritavamo di vincere, ma rossoneri e Napoli stanno tenendo un ritmo incredibile. C’è tempo e margine per recuperare”.

“Entrambe le squadre hanno giocato a ritmo altissimo, ma potevamo tutte e due giocarlo meglio – ha proseguito il tecnico dell’Inter commentando i due rigori sbagliati su quattro in campionato -. I nostri rigoristi sono Lautaro e Calhanoglu, certo che che avessimo segnato e contro l’Atalanta avremmo punti in più importanti”.