Elliott starebbe preparando la cessione del Milan? Investcorp pronto a spendere oltre 1 miliardo

Ci sarebbe un acquirente intenzionato ad acquisire il Milan da Elliott. Sarebbe il fondo Investcorp, con sede in Bahrain. L’agenzia inglese Reuters afferma l’accordo per l’acquisto è in dirittura d’arrivo. Bloomberg fornisce anche il prezzo di acquisto: attorno a 1,1 miliardi di euro. Il fondo Investcorp gestisce 40 miliardi di dollari ed è nato nel 1982, già presente in 13 Paesi, tra cui Usa, Europa, Paesi del Golfo e Asia (India, Cina e Singapore) e specializzato in private equity, real estate, credito, strategie di rendimento assoluto, partecipazioni in Gp ed infrastrutture. In Italia già detiene investimenti in Gucci, Riva e Dainese.

La notizia è rimbalzata dalla Francia. L’Equipe ha messo in relazione l’accelerazione nelle trattative sulla cessione con un’inchiesta aperta dall’Uefa sull’ipotesi che sia il Milan che il Lille avrebbero lo stesso proprietario, il fondo americano Elliott, che formalmente controlla soltanto la società rossonera. Avendo il Milan e il Lille giocato contro sia in Champions che in Europa League, cosa proibita dal regolamento Uefa, si ipotizza che, se l’accusa venisse provata, scatterebbero sanzioni. Quanto a Elliott in passato aveva sempre fatto sapere che il rapporto con il Lille si limitasse ad un prestito personale verso il suo proprietario. Tra Lille e Milan i rapporti sono eccellenti. Risale all’estate il passaggio del portiere Maignan e i contatti per due altri giocatori Sven Botman e Renato Sanches.

Il Lille è guidata da Olivier Létang che però non è il proprietario del club. “Il 18 dicembre 2020 — argomenta l’Equipe — il Lille ha cambiato capo. Da Gérard Lopez, la proprietà passò prima, brevemente, a Elliott, il principale creditore del club. Prima che tutte le azioni fossero poi vendute a Merlyn Partners. Questo fondo d’investimento lussemburghese ha acquistato il debito del Lille, allora di proprietà della Lux Luxembourg holding Royalty. A tal fine, nel novembre 2020, ha creato una società di gestione, Callisto Sporting, iscritta nel registro delle imprese del Lussemburgo”. Maarten Petermann, manager gestore per conto di Merlyn, ha spiegato all’Equipe che la gestione avviene per conto di una società in accomandita a sua volta controllata da un fondo con sede alle isole Cayman. Identità dei proprietari ignota.  “Il fondo che ha rilevato il Lille, Merlyn – osserva il giornale transalpino – sembra non avere altre attività economiche reali e il suo manager, Maarten Petermann, non avrebbe, secondo le nostre informazioni, investito denaro nel Lille, il che solleva la questione dell’identità del beneficiario effettivo del club. Secondo le nostre fonti, Merlyn sta, infatti, nascondendo la presenza di Elliott e del suo capo, Gordon Singer (figlio di Paul, il fondatore del fondo), che mantiene il controllo del Lille tramite le società Birch e le “azioni A2″ sopra menzionate, i cui proprietari siedono nel consiglio di sorveglianza di Callisto”.  Se fosse provato dall’Uefa che Lille e Milan hanno la stessa proprietà e che quindi hanno giocato contro in violazione del regolamento continentale ci potrebbero essere sanzioni anche pesanti.