I prati fioriti di Milano oasi di biodiversità, colore, bellezza per residenti e turisti

Spuntano in città i prati fioriti seminati dal Comune di Milano. Da viale Elvezia a piazza Grandi passando da via Quarenghi e corso Europa sino alla rotonda Sandro Pertini, presso l’area della Biblioteca degli Alberi in zona Garibaldi, nei parchi Forlanini e Formentano oltre a via Ripamonti e via dei Missaglia, queste aree sono sempre di più. Punti di colore che aumenteranno ancora, per la gioia delle persone, residenti o turisti, che si fermano a fotografare queste esplosioni di primavera. Non si tratta solo di bellezza: questi luoghi sono vere e proprie oasi di biodiversità, luoghi prediletti per gli insetti impollinatori la cui sopravvivenza è preziosa.

La manutenzione dei prati fioriti è minima e si risolve in uno o due sfalci durante i mesi estivi, i semi rifioriscono ogni anno senza bisogno di nuove semine. Così è sempre più facile imbattersi in prati disseminati di papaveri, fiordalisi e altri fiori di campo. Sono ad oggi 53 le aree fiorite su tutto il territorio cittadino realizzate dal Comune in questi anni con diverse specie floreali: papaveri, linum, dimorphotheca, saponaria, fiordaliso e molte altre.

Imprevedibile il successo del progetto di semine avviato qualche anno fa dall’Amministrazione. Sono stati proprio le cittadine e i cittadini a decretare il successo dell’operazione. Ora non resta che continuare su questa strada: magari cercando in ogni spazio aperto, e a volte un po’ trascurato, il senso della bellezza e della natura.