Dal 26 novembre in funzione la metro M4: la nuova linea blu collegherà i quartieri a est con quelli a sud ovest

Ci siamo quasi. L’avvio della metro M4 (la nuova linea blu che collegherà i quartieri a est con quelli a sud ovest) è previsto il prossimo 26 novembre. Al momento la linea blu arriverà fino a Dateo, poi si amplierà. Parte della metro M4 era pronta ormai da tempo, ma l’inaugurazione era stata più volte rimandata per il calo di passeggeri all’aeroporto di Linate causa covid. Da sabato 26 novembre entreranno in esercizio le prime sei fermate: Linate, Repetti, Forlanini, Argonne, Susa e Dateo. Entro il 2023 la M4 arriverà invece a San Babila, dove incrocerà la linea rossa M1. Alla fine dei lavori, prevista per il 2024, la linea conterà in totale 21 stazioni, sino al capolinea di San Cristoforo.

La M4 è una “metropolitana leggera ad automatismo integrale”. Si tratta di un sistema tecnologico che conserva le caratteristiche della metropolitana classica, ma con standard tecnici prestazionali più elevati e meno dispendiosi. L’innovativo sistema di guida automatica, driverless senza conducente, adotta una tecnologia per il controllo intelligente del traffico che “garantisce ai passeggeri i più elevati standard di sicurezza”, avevano spiegato da Atm. Le porte delle carrozze si aprono solo alla fermata dei treni in stazione “annullando il rischio di cadute o infortuni”. La banchina di salita e discesa è separata dai binari e dai vagoni in movimento, “garantendo l’incolumità delle persone”.