Al Museo della Barca Lariana in mostra due millenni di storia nautica

Mollare gli ormeggi per un affascinante viaggio nel passato. È possibile grazie a un imperdibile museo in cui sono conservati natanti che hanno fatto la storia della navigazione del nostro Paese. Le prime barche ‘inglesine’, quelle dei contrabbandieri, da pesca, imbarcazioni da competizione (anche capaci di conquistare primati importanti), barconi di un tempo, antiche gondole veneziane e potenti motoscafi: è una raccolta di inestimabile valore quella conservata presso il Museo Barca Lariana sul lago di Como.

In 2.500 metri quadrati di sale aperte al pubblico e 2.000 metri quadrati di parco attrezzato, a Pianello del Lario è in mostra una collezione unica al mondo. Dopo 18 anni di chiusura, nel 2018 il Museo ha riaperto con un nuovo allestimento. Un patrimonio culturale di inestimabile valore per il settore nautico e per la storia d’Italia. In quella che un tempo era una filanda, è possibile ammirare oltre 400 scafi storici, oltre 300 motori e 2500 testi, tra libri e riviste, che documentano la storia della nautica italiana.

Nel 2021 il museo MBL si è arricchito con una nuova grande sala da 300 metri quadrati dedicata ai prestigiosi motoscafi Riva. Imbarcazioni realizzate sulle acque di un altro lago lombardo, il lago d’Iseo. Ben sette i gioielli in mostra prodotti nei cantieri nautici di Sarnico (in provincia di Bergamo). Narrazioni storiche dedicate e divertenti laboratori ludico didattici permettono anche ai più giovani di prendere il largo nell’affascinante viaggio proposto dal Museo Barca Lariana. Non resta altro che fare il biglietto e salire a bordo.