San Valentino a Milano con Michelangelo Giordano

San Valentino a Milano propone diversi appuntamenti. Tra questi il concerto gratuito del cantautore Michelangelo Giordano. L’associazione culturale Atmosfere Popolari ha organizzato “L’amore ci chiede amore”. L’evento è stato promosso in collaborazione con il Comune di Sesto San Giovanni.

San Valentino a Milano in musica

Pace, amore, uguaglianza e fraternità, promossi mediante la poesia e la musica. L’evento di questa sera è, infatti, “un promemoria sull’importanza dell’amore e dei rapporti umani”. L’obiettivo è far si che “San Valentino non sia soltanto una festa commerciale” si legge in una nota dei promotori.

L’amore ci chiede amore

E’ lo spettacolo ideato dal cantautore di origini calabresi Michelangelo Giordano. E’ ispirato al suo brano omonimo. L’artista proporrà brani tematici che “scavano nei sentimenti più profondi dell’anima”. La musica abbraccerà anche le poesie di Alba Leone e Giusy Guarino. “Sono due poetesse di estrema sensibilità che metteranno la loro arte al servizio di questo evento” aggiungono dall’associazione. L’ingresso è libero e gratuito.

San Valentino con Michelangelo Giordano

L’artista ha partecipato al seminario di composizione organizzato dal CET. A tenerlo Mogol insieme ai docenti del Centro Tuscolano Europeo. Nel 2012 è stato tra i vincitori del contest Sanremo Social. Ha anche partecipato al programma tv sanremese di Gianni Morandi.  Sanremo Social Day La scelta è andato in onda su Rai Uno.

Giordano è un giovane emergente molto impegnato. Ha ricevuto anche il Premio Web-Una Canzone per Amnesty 2013. E’ stato premiato, infatti, il suo impegno artistico nella tutela dei diritti umani.

E’ del giugno 2015  il suo d’esordio intitolato Le strade popolari. La produzione artistica è stata firmata da Stefano Pulga. Così Michelangelo Giordano ha partecipato alla XX edizione di Asti Musica. Si è esibito, in questa occasione, prima del concerto di Carmen Consoli. Il 3 ottobre 2015 è stato tra gli ospiti del MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti.

L’album Le strade popolari

L’Università degli Studi di Milano ha ritenuto il suo album meritevole di attenzione. Non solo per il progetto artistico, ma anche per l’iniziativa sociale e culturale mediante la musica. Il cantautore nell’ottobre 2015 si è esibito al Polo Universitario “SMeLSI” di Sesto San Giovanni e all’Università Statale di Milano. Il seminario concerto ha toccato le tematiche del suo album. E’ stato moderato dai giornalisti e critici musicali Fabrizio Basso ed Ezio Guaitamacchi.

Michelangelo Giordano ha tenuto due concerti antimafia nel corso del XXIV anniversario della strage di Capaci. E anche durante il XXV anniversario della strage di via D’Amelio. L’associazione antimafia Libera di Don Ciotti lo ha invitato, lo scorso anno, all’evento Bella Calabria nella città di Milano.

Il cantautore meridionale ha anche messo la propria arte al servizio della tutela dei diritti delle donne partecipando a due eventi “Donne al centro del mondo” e “Libere di essere”. Nella stanza chiusa a chiave è ispirato alla storia di Natascha Kampusch, la ragazza austriaca sequestrata per 8 anni.