Centro oculistico Milano: come e dove curare le patologie oculari

Centro oculistico Milano. E’ una delle ricerche che quotidianamente impegna tantissimi milanesi, soprattutto quando si ha la necessità di affidarsi ai migliori esperti del settore per curare le patologie oculari. Come e dove curare Milano i difetti della vista? Una delle strutture più all’avanguardia è il centro CMR Bianchi ubicato a Monza.

maria giulia bianchi
Dottoressa Maria Giulia Bianchi

Centro oculistico Milano: l’importanza della prevenzione

La cura della propria vista inizia sin da piccoli. Ogni bambino deve essere attentamente monitorato così da potere diagnosticare in modo precoce possibili difetti visivi o patologie oculari. Il monitoraggio frequente consente di fare prevenzione, intervenendo se necessario in fase iniziale.

La prevenzione non riguarda solo i bambini, ma anche adulti e anziani. Prendersi cura dei propri occhi è di notevole importanza. La vista è, infatti, un bene molto prezioso. Chi cerca sul web il migliore centro oculistico Milano avrà modo di leggere della dottoressa Maria Giulia Bianchi, professionista con oltre trenta anni di esperienza in campo oculistico medico, chirurgico e refrattivo. CRM, di cui la dottoressa Bianchi è responsabile Clinico e Chirurgico, è uno studio specializzato nella microchirurgia e nella chirurgia laser. E’ possibile essere visitati dalla dottoressa Bianchi sia a Monza presso il centro CMR sia a Milano presso la clinica chirurgica Blue Eye, in Piazza Fontana.

studio CRM

La chirurgia refrattiva

In campo oculistico sono stati infatti compiuti passi da gigante. La chirurgia refrattiva è all’avanguardia. Essa comprende tecniche chirurgiche miranti alla correzione dei difetti di vista. Nell’occhio l’immagine a fuoco si forma sulla retina, dove convergono i raggi luminosi rifratti da cornea e cristallino. Nel caso della miopia i raggi luminosi convergono prima della retina, sulla quale si forma così un’immagine non nitida. Nell’ipermetropia invece i raggi luminosi si focalizzano dietro la retina, perché l’occhio è troppo corto e non riesce a focalizzare correttamente.

La modifica della curvatura della cornea fa mutare il punto di convergenza dei raggi luminosi. In questo modo è possibile infatti riportare le immagini a fuoco sulla retina. E’ il principio alla base degli interventi per la correzione dei difetti visivi. Lo studio della dottoressa Bianchi è una dei migliori centri di eccellenza in Lombardia e non solo nel campo della chirurgia refrattiva. Utilizzando il laser ad eccimeri in associazione al femtolaser, il profilo anteriore della cornea viene appiattito o incurvato per neutralizzare il difetto visivo da correggere.

studio CRM

Tecnologia laser

Le lenti degli occhiali si basano sul medesimo principio: la curvatura della superficie della lente devia i raggi luminosi per focalizzarli correttamente sulla retina.

La chirurgia refrattiva si avvale della tecnologia laser, che garantisce prevedibilità e precisione con limitati effetti collaterali indesiderati. Si impiega sia il laser ad eccimeri sia il laser a femtosecondi.

Il laser ad eccimeri è stato introdotto nella pratica clinica sull’uomo sul finire degli anni ‘80. L’energia UV determina fotoablazione di tessuto mediante la rottura di legami intermolecolari con trascurabili effetti collaterali ai tessuti adiacenti. L’ablazione avviene sulla superficie della cornea, dove il laser impatta e determina la modificazione della forma adeguata a neutralizzare il difetto visivo.

Il laser a femtosecondi risale al 2000. Emette impulsi brevissimi a potenza elevata impiegando bassi livelli di energia. Il laser determina così la”photodisruption”, cioè un’azione di taglio precisissimo a profondità determinata, che lascia intatti i tessuti attraversati.

L’intervento di femtolasik si avvale dell’impiego in sequenza del laser a femtosecondi per creare il sottilissimo lembo corneale al di sotto del quale il laser ad eccimeri può eseguire l’azione di fotoablazione per neutralizzare il difetto visivo.

studio CRM studio CRM

CRM Bianchi

Lo studio CRM Bianchi è infatti tra le strutture di eccellenza in Italia nell’ambito della chirurgia refrattiva: laser ad eccimeri e femtolaser per la correzione di miopia, astigmatismo, ipermetropia con tecnica smile, femtolasik e lasek. Ma anche per la chirurgia della cataratta con tecnica femtolaser e/o con tecnica tradizionale. E la correzione della miopia elevata con impianto di lenti fachiche. Lo studio è all’avanguardia anche per la chirurgia del cheratocono con tecnica cross-linking e anelli intrastromali e per la cura dei difetti visivi dei bambini.

prof. paolo tagliabue
Prof. Paolo Tagliabue
valentina spinelli
Valentina Spinelli

 

Lo staff

La Dott.ssa Maria Giulia Bianchi si avvale infatti della collaborazione di figure qualificate come il Prof. Paolo Tagliabue, Capo Dipartimento Materno Infantile dell’Ospedale San Gerardo di Monza, Primario di Patologia Neonatale. E’ il referente pediatrico dello studio, supporta l’assistenza dei piccoli pazienti a livello generale. Lo staff comprende un contattologo, consulente in tema di contattologia e ipovisione. Tra i professionisti Valentina Spinelli, laureata in Ortottica e Assistenza Oftalmologica all’Università degli Studi di Milano, con pluriennale esperienza in clinica ortottica, la quale si occupa elettivamente dei casi più complicati di anomalie motorie infantili e adulti. Sofia Marchesi, laureata in Ortottica e Assistenza Oftalmologica all’Università degli Studi di Milano, si occupa della diagnostica ortottica e della rieducazione ortottica pre e post chirurgica ed è la responsabile della semeiotica strumentale del centro.

contattologo

sofia marchesi
Sofia Marchesi