Educazione finanziaria: nel 2019 tre incontri con Comune e Banca d’Italia

Educazione finanziaria al centro di un ciclo di conferenze aperte ai milanesi. Ad organizzarle la sede di Milano della Banca d’Italia in collaborazione con palazzo Marino. Il progetto ha coinvolto, tra la primavera e l’estate, in totale 210 persona. Sono stati sei gli incontri in altrettanti Municipi. Si è parlato della gestione del denaro e delle scelte consapevoli di risparmio e investimento.

Educazione finanziaria: iniziativa di Banca d’Italia e Comune di Milano

L’obiettivo era di fornire alla cittadinanza strumenti teorici di base per conoscere i principali prodotti creditizi e finanziari e tutelare i propri diritti di risparmiatori. “È stata anche occasione per dialogare su ruolo e funzioni della Banca d’Italia” sottolinea il Direttore della Sede metropolitana Giuseppe Sopranzetti.

Educazione finanziaria: gli incontri

Si sono svolti nelle sedi di 6 dei 9 municipi. Sono stati tenuti da esperti di Banca d’Italia che hanno proposto ai cittadini elementi di base sull’educazione finanziaria. Infatti è stato affrontato il tema della gestione del denaro. Se ne è parlato sia per chi ha esigenze di finanziamento, sia per chi vuole investire il proprio risparmio. Particolare attenzione è stata posta sulla relazione tra rischio e rendimento.

Inoltre spazio per le domande e il dibattito. “Dobbiamo proseguire su questa strada” dichiara l’assessore al Bilancio e Roberto Tasca. “Compito delle istituzioni è anche quello di garantire la giusta informazione su temi importanti come il risparmio delle famiglie”.

Risparmio e finanziamenti: appuntamenti del 2019

Agli incontri ha partecipato perlopiù un pubblico adulto. Infatti erano persone sopra i 50 anni. Inoltre era maggiormente composto da donne. La positiva esperienza sarà riproposta. Infatti Banca d’Italia e Comunec organizzeranno nel corso del 2019 tre incontri aperti alla cittadinanza. Al centro della discussione il tema della tutela dei diritti e della protezione del risparmio, individuale e collettivo. Saranno date risposte alle domande più ricorrenti dei partecipanti. In particolare riguardanti informazioni concrete e dirette sul come tutelare i propri diritti e dove trovare ‘alert’ per mettere al riparo i risparmi a causa delle turbolenze finanziarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *