Impermeabilizzare la piscina con gli additivi per calcestruzzo

Il problema dell’impermeabilizzazione della piscina

La piscina è un angolo di paradiso che molte persone riescono a costruirsi nella loro proprietà dopo anni di duro lavoro e altrettanti sacrifici. In altri casi è la sede di un’attività sportiva, ricreativa o agonistica dove piccoli atleti si allenano per diventare grandi campioni. Altre volte ancora la piscina è una sorta di lago artificiale progettato da un’azienda o da un privato per ricreare quell’atmosfera rilassante che solo quel tipo di natura sa regalare.

In ogni caso, un bene dal valore inestimabile tanto prezioso quanto delicato. E quando l’impermeabilità originaria inizia a perdere l’efficacia iniziale, allora gli scenari che si prefigurano non sono mai chiari.

Quali sono le cause?

Le cause che possono minare la tenuta di una piscina possono essere molteplici, ma, la maggior parte delle volte vanno ricercate durante la costruzione della piscina stessa. In questi casi, purtroppo frequenti più per difetto di lungimiranza che per imperizia, l’insorgenza di perdite di acqua è da imputarsi ad un impermeabilizzante per cemento non idoneo o comunque messo in opera senza gli accorgimenti tecnici necessari alla buona riuscita dell’operazione.

Si tratta, in questo caso, di un errore imperdonabile che pregiudica la fruibilità della struttura già poco tempo dopo la sua costruzione. Altre cause possono essere cedimenti strutturali di varia natura, smottamenti del terreno, oppure altri eventi accidentali che interessano la zona in cui è stata edificata.

E i rimedi possibili?

Laddove il danno è localizzato ad un’area della vasca relativamente estesa si può intervenire per eliminare la dispersione di acqua nel terreno circostante.

Qualora si decidesse per una soluzione del genere, che, in ogni caso, non eliminerebbe il problema alla radice, gli additivi per calcestruzzo dovrebbero essere usati in quanto, almeno quella porzione di vasca risanata, non incorrerebbe più in rischi simili.

Se invece la piscina ha subito danni così ingenti da dover essere rinnovata occorre procedere con una nuova prospettiva. Se le pareti e il fondo della vasca vogliono essere riportate a nuovo nella loro funzionalità bisogna procedere con un nuovo rivestimento lungo tutta la superficie laterale.

Gli additivi per calcestruzzo sono la soluzione

Un additivo impermeabilizzante per cemento, quando non usato in fase di costruzione, è la soluzione definitiva ai problemi di tenuta di qualsiasi tipo di piscina. Si tratta di prodotti dalle caratteristiche fisiche e chimiche che garantiscono l’impermeabilità del manufatto per tempi molto lunghi, studiati accuratamente nella loro composizione per soddisfare qualsiasi volume di acqua da contenere: dalla piscina olimpionica a quella da giardino. I due tipi di impermeabilizzazione più apprezzati sono quelli con tecnologia di cristallizzazione Dpc e quella Multiseal, entrambe tecnologie innovative, ecologiche e di facile utilizzo.

Un prodotto per tutte le imprese

Quando si parla di additivi del calcestruzzo Si parla di un prodotto adatto a qualsiasi tipo di impresa, piccola, media o grande che sia, data la semplicità di lavorazione che richiede nella sua messa in opera. A parte le tradizionali procedure di sicurezza obbligatorie, non sono richieste precauzioni speciali o prassi che esulano dal normale processo produttivo. Una volta identificato il prodotto per il lavoro da fare, si può procedere alla messa in opera in tempi contenuti e con operazioni non invasive.