A Milano nelle università crescono gli studenti stranieri

A Milano aumenta il numero degli studenti stranieri nelle università. Sono all’incirca 13 mila le matricole internazionali in Lombardia. La metà frequenta corsi di laurea scientifici. È quanto emerge dall’indagine annuale di Assolombarda “L’internazionalizzazione degli atenei di Milano e della Lombardia”.

Studenti stranieri a Milano: alta presenza di cinesi

La ricerca rileva una notevole presenza di asiatici che sono il 40% degli studenti stranieri. Infatti ci sono 2.017 cinesi su 12.878 iscritti internazionali nell’anno scolastico 2016-17. Rispetto al 2015-16 si registra una crescita del 2,4%.

Assolombarda evidenzia la “tendenza costante all’internazionalizzazione nelle università di tutta la Lombardia”. La ricerca ha riguardato otto milanesi: Humanitas University, Libera Università di Lingue e Comunicazione Iulm, Politecnico di Milano, Università Commerciale Luigi Bocconi, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Milano Bicocca, Università Vita-Salute San Raffaele. Oltre all’Università Carlo Cattaneo Liuc, all’Università degli Studi di Bergamo, all’Università degli Studi di Brescia, all’Università degli Studi di Pavia e all’Università degli Studi dell’Insubria.

Tra gli studenti internazionali ragazzi e ragazze sono presenti più o meno nella stessa percentuale (52,2% le femmine e 47,8% i maschi). Per quanto riguarda la provenienza geografica, il 42,6% arriva dall’Europa e il 38,4% dall’Asia ma in termini assoluti la nazionalità più rappresentata è quella cinese con 2.017 studenti, seguita dall’Iran (876 studenti), dall’India (752 studenti) e dalla Svizzera (751 studenti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *