Andrea Masi muore sul lavoro all’Iper del Portello

Il suo cuore ha cessato di battere a soli 18 anni. Andrea Masi è morto in un infortunio sul lavoro a Milano. Il giovane abitava Tradate (Varese). E deceduto nella notte tra mercoledì e giovedì all’interno del parcheggio sotterraneo del centro commerciale Portello in via Bizzozzero.

Andrea Masi è precipitato da una piattaforma elevatrice dopo aver battuto violentemente la testa contro un pilastro del soffitto. Il ragazzo era dipendente di una ditta esterna, la Netwisp, incaricata di installare la fibra ottica all’Iper.

Il giovane era di spalle rispetto al senso di marcia del mezzo, in quel momento guidato da un collega, così non avrebbe visto l’architrave contro cui ha battuto la nuca. Immediati i soccorsi, scattati già intorno alle 4. Ma per il giovane, che nell’impatto ha perso i sensi, non c’è stato niente da fare. Trasportato in codice rosso in ospedale, è morto poco dopo.