AssicuraMi servizio di rimborso alle vittime della criminalità

Anche con il nuovo anno torna AssicuraMI, il servizio di rimborso alle vittime della criminalità. E’ dedicato agli over settanta con reddito fino a 30 mila euro. Allo 02 884 56893 si ottengono tutte le informazioni per accedere al contributo. Infatti è stato rinnovato anche per l’anno 2019 AssicuraMI.

A fronte di furti, rapine, scippi e truffe, AssicuraMi assicura un rimborso sino a 1000 euro per spese sanitarie in seguito a traumi. E sino a 500 euro per spese legali sostenute in caso di costituzione di parte civile contro gli autori di reato, per spese per rifacimento documenti e acquisto oggetti personali, sottratti a seguito di furto, rapina, scippo o rimborso del denaro sottratto. Il servizio prevede anche un rimborso fino a 300 euro per spese di sostituzione di serrature, porte e finestre in seguito a furto in casa.

“Sono reati che al danno economico aggiungono quello psicologico, che colpisce le vittime, a partire da quelle più anziane” sottolinea il vice sindaco Anna Scavuzzo. “Rilanciamo questo progetto e l’attenzione che anche le altre Istituzioni dovrebbero porre a questi temi, potenziando anche la campagna di comunicazione”.

In questo anno sono state solo 50 le domande di rimborso arrivate. “Sono numeri che non rispecchiano il bisogno. Quindi dobbiamo cambiare la forma della comunicazione. Il web è difficilmente accessibile per gli over settanta. Le informazioni utili per accedere al servizio vanno diffuse anche attraverso volantini e cartoline. Li abbiamo realizzati nuovi e saranno distribuiti nei centri anziani e nelle sedi dell’anagrafe. Sarà così possibile far conoscere il servizio e il numero a cui rivolgersi per accedere al contributo”.

Per maggiori informazioni sul servizio offerto dal Comune e le modalità per richiedere il risarcimento è possibile telefonare al numero 02 884 56893 della Polizia locale, linea dedicata attiva 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Per ottenere il sostegno da parte del Comune bisogna sporgere regolare denuncia dell’accaduto entro 7 giorni alle Forze dell’ordine. Quindi conservare i giustificativi delle spese sostenute per i danni subiti. Tra i requisti avere un reddito annuo lordo personale fino a 30 mila euro. Per aprire la pratica di sinistro occorre contattare il Settore Sicurezza, Coesione sociale, Protezione civile per l’invio dei documenti al numero di fax 02 884 56605 o all’indirizzo di posta elettronica: pl.areerischio@comune.milano.it.