Il gioco dei destini sospesi domenica 20 gennaio allo Spazio Teatro 89

La Compagnia degli Zelattori porterà in scena domenica 20 gennaio la pièce Il gioco dei destini sospesi allo Spazio Teatro 89 di Milano. Appuntamento in via Fratelli Zoia 89; ore 16.30; ingresso 18-22 euro.

Il gioco dei destini sospesi: la trama

Scritto e diretto da Monica Antonioli e prodotto da Master Move Theatre, lo spettacolo è la storia di due fidanzati accomunati dallo stesso nome, Giò, da un’inaspettata gravidanza e da un raro gioco del destino. Coinvolgendo entrambi in un tragico evento, li proietterà insieme nel misterioso territorio della coscienza al confine con la morte.

La vicenda si rivela ben presto un viaggio iniziatico non solo per i due protagonisti, ma soprattutto per gli spettatori presenti in sala che, coinvolti in un gioco di specchi, li seguiranno passo dopo passo, prova dopo prova, con il fiato sospeso. Con la loro ricchezza di simboli e significati, i 22 Arcani Maggiori dei Tarocchi rappresentano il percorso attraverso il quale i due fidanzati “giocatori” rivivranno le tappe più importanti delle proprie esistenze.

Afferma la regista Monica Antonioli: “Il destino è bizzarro, per non dire folle. Ci fa vivere per un bel po’ senza metterci troppo il becco. Poi un giorno sbuca fuori all’improvviso e ci presenta il conto. Un bilancio di tutto ciò che abbiamo incluso ed escluso, preso e lasciato, scordato e ricordato, concluso e sospeso. È una maledizione o una benedizione essere insieme alla persona amata a un pelo dalla morte e sapere che il prosieguo della vita dipende solo da come ci giocheremo la prossima mossa? È una benedizione o una maledizione sentire che lì, nella zona del grande confine, si è più vivi che mai?”.
Lo spettacolo verrà replicato allo Spazio Teatro 89 domenica 5 maggio.